Tu sei qui

Dichiarazioni e autentiche

Dichiarazioni

Il 1 gennaio 2012 sono entrate in vigore le modifiche alla disciplina dei certificati e delle dichiarazioni sostitutive contenuta nel "Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa" (dPR 28 dicembre 2000 n. 445, modificato dall'articolo 15 della legge n.183 del 2011).
Queste norme hanno come obiettivo la completa decertificazione del rapporto tra Pubblica amministrazione e cittadini.

Cosa si può autocertificare o attestare con dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà?

Con l’autocertificazione (dichiarazione sostitutiva di certificato) il cittadino dichiara, sotto la propria personale responsabilità: stati, fatti e qualità documentabili e certificabili dalla pubblica amministrazione. L'Autocertificazione sostituisce in tutto e per tutto i certificati.

Con dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà possono essere attestate numerose altre situazioni e fatti a conoscenza dell’interessato (ad esempio di essere erede).

Non possono essere sostituiti da dichiarazione i certificati medici, sanitari, veterinari, di conformità CE, di marchi, di brevetti.

 

Autentiche

Cosa si può autenticare:

  • firma su istanze (o documenti a corredo di istanze) 
  • copie di documenti
  • foto
  • firma su dichiarazioni sostitutive dell'atto di notorietà da presentare a privati
  • firma su delega esclusivamente ad uso pensione 
  • firma su atti relativi al passaggio di proprietà di beni mobili registrati (automobili, motocicli, rimorchi, ecc...).