Tu sei qui

Rettifica dati anagrafici tramite ANPR

Share button

La variazione di dati personali è la correzione di eventuali errori di dati anagrafici (nome, cognome, luogo e data di nascita) o la variazione anagrafica dello stato civile di cittadini stranieri (matrimonio, vedovanza, divorzio, ecc.). In caso di variazioni inerenti i dati di un minore, l'istanza va presentata da chi esercita la responsabilità genitoriale o dal tutore.

Le modalità di presentazione della richiesta sono:

  • tramite il nuovo servizio "Rettifica dati"  che si trova nell’apposita Area Riservata del sito ANPR, con cui cittadini potranno richiedere la rettifica di uno o più dati inesatti della propria scheda anagrafica, segnalando gli “errori materiali” o comunicando eventuali integrazioni di dati incompleti. Potranno inoltre monitorare lo stato di lavorazione della richiesta e autorizzare la ricezione delle notifiche sul suo avanzamento. I dati di cui è possibile richiedere la rettifica sono facilmente individuabili grazie all’apposita matita “Modifica” e, se necessario, sarà possibile allegare eventuale documentazione giustificativa a supporto della richiesta. La documentazione sarà conservata dal sistema ANPR solo fino alla completa evasione della richiesta e successivamente dal Comune.

oppure

presentando il modulo (sezione Modulistica) debitamente compilato e la fotocopia di un documento di identità. 

Se cittadini non italiani per la variazione di dati anagrafici o di stato civile, unire:

  • il certificato (di nascita, matrimonio, altro) del Paese di origine, tradotto in italiano e legalizzato dal Consolato o Ambasciata italiana del paese di provenienza, o apostillato (salvo le esenzioni previste da Convenzioni Internazionali);
  • in alternativa dichiarazione del Consolato, in Italia, del paese di provenienza, debitamente legalizzata dalla Prefettura (salvo le esenzioni previste da Convenzioni Internazionali);
  • il passaporto (cittadini extracomunitari) o la carta di identità del paese d'origine (cittadini comunitari) con i dati anagrafici corretti/variati;
  • il permesso di soggiorno, in corso di validità, o altra documentazione attestante la regolarità del soggiorno in Italia.

Si evidenzia che:

  • per l'aggiornamento anagrafico dello stato civile, nella certificazione prodotta all'estero e presentata deve essere chiaramente indicato lo stesso, ad esempio: celibe, nubile;
  • per la registrazione di divorzio o vedovanza devono essere certificati nelle forme previste dalla legge (traduzione, legalizzazione/apostille, ecc) anche i dati del matrimonio.

L'Ufficio Anagrafe effettuerà i controlli delle dichiarazioni presentate.

Costi: Non è prevista alcuna contribuzione.
Per la verifica dei requisiti per la presentazione della domanda è possibile rivolgersi all'ufficio Anagrafe  SU APPUNTAMENTO 

Dove rivolgersi: