Tu sei qui

Archivio notizie Edilizia e Suap

Share button

 


17/02/2021

SCIA presentata in alternativa al permesso di costruire

Sentenza della Corte Costituzionale n.2 del 13/01/2021

Si evidenzia che la comunicazione dell'Assessore Regionale Stefano Baccelli, di seguito riportata segnala che, con sentenza della Corte Costituzionale n.2 del 13/01/2021, pubblicata   sulla   G.U.   n.3   del   20/01/2021,   è   stato   dichiarato   costituzionalmente   illegittimo   il   comma   5 dell’art.30   della   legge   regionale   toscana   n.69   del   22   novembre   2019,   che   ha   introdotto   il   comma   2   ter nell’art.134 della legge regionale n.65/2014.

Per quanto premesso, nei casi in cui la SCIA sia presentata in alternativa al permesso di costruire, ai sensi dei commi 2 e 2 bis dell’art.134 della l.r. n.65/2014, il procedimento si svolge secondo quanto disposto dall’articolo 23 del D.P.R.380/2001, il quale prevede che la segnalazione debba essere presentata almeno trenta giorni prima dell’effettivo inizio dei lavori.

Comunicazione dell'Assessore Regionale Stefano Baccelli (PDF)

 


15/02/2021

Agevolazioni fiscali previste dal Decreto Rilancio e interventi edilizi

Le agevolazioni fiscali previste dal Decreto Rilancio che elevano al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022, per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici, sono in molteplici casi correlati all'inquadramento tecnico-giuridico degli interventi edilizi che vengono proposti.

La norma in materia fiscale deve esser declinata in relazione al Testo Unico dell'Edilizia di cui al DPR n. 380/2001. Pur tuttavia i titoli edilizi che vengono rilasciati dal competente Ufficio Edilizia non possono che riferirsi alle qualificazioni tecnicogiuridiche declinate nella Legge Regionale Toscana n. 65/2014.

Le eventuali equiparazioni/assimilazioni tra le qualificazioni tecnico-giuridiche degli interventi edilizi contenute nel DPR n. 380/2001 e quelle contenute nella L.R. Toscana n. 65/2014 non possono però esser effettuate a priori e in modo generalizzato dall'Ufficio Edilizia, in quanto è necessario verificare i presupposti per ogni specifico singolo intervento edilizio proposto.

Conseguentemente tale equiparazione/assimilazione non può che esser compiuta dal richiedente l'accesso al beneficio fiscale, ovvero da tecnico professionista abilitato e incaricato dal medesimo, mediante asseverazione a termini di legge.

L'Ufficio Edilizia ha il compito di fornire informazioni ed eventuale consulenza ai competenti Uffici dell'Agenzia delle Entrate, nel caso in cui siano richiesti specifici pareri al riguardo.

 


11/12/2020

Proroga scadenza Permessi a Costruire

La legge 159/2020 ha aggiunto l'articolo 3-bis al DL 125/2020, che a sua volta ha modificato l'articolo 103 del DL 18/2020, secondo cui  i permessi di costruire in scadenza fra il 31 gennaio 2020 e il 31 gennaio 2021, sono prorogati per diretta disposizione di legge fino al 1° maggio 2021.

proroga_permessi_di_costruire_-_articolo_103_modificato.pdf

 


09/12/2020

SUAP: Avvio nuovo portale STAR dal 10/12/2020

Aggiornamento del portale regionale per l'invio di pratiche di attività produttive

Come da comunicazioni del Tavolo Tecnico Regionale, la nuova versione del portale STAR per l'invio di pratiche telematiche di attività produttive sarà attiva dal 10/12/2020.

Contemporaneamente la vecchia procedura non sarà più accessibile.

Maggiori informazioni sono disponibili nella PAGINA DEDICATA

 


26/11/2020

Proroga termini di inizio e ultimazione dei lavori dei Permessi di Costruire e delle SCIA

Pubblicato il modello per la comunicazione

Si comunica che è stato pubblicato il modello per la comunicazione della Proroga termini di inizio e ultimazione dei lavori dei Permessi di Costruire e delle SCIA ai sensi della L. 120\20.

Il modello è disponibile nella sezione Modulistica edilizia

 


16/11/2020

Disposizioni temporanee per lo svolgimento della prestazione lavorativa nell’evolversi della situazione epidemiologica

Nuova individuazione attività indifferibili per gli Uffici Comunali Urbanistica, Mobilità, Edilizia, Suap, Programmazione e sviluppo economico.

Visto:

- Il D.L. 17.03.2020 n. 18, convertito in Legge 24.04.2020 n. 27;

- Il D.L. 19.05.2020 n. 34, convertito in Legge 17.07.2020 n. 77;

- Il D.P.C.M. 03/11/2020 e l'Ordinanza del Ministro della Salute 13/11/2020 che istituisce in Toscana l’area rossa, che entrerà in vigore Domenica 15 novembre, che conferma per i datori di lavoro pubblici l’obbligo di limitare la presenza del personale nei luoghi di lavoro per assicurare esclusivamente le attività che ritengono indifferibili e che richiedono necessariamente tale presenza, anche in ragione della gestione dell'emergenza, specificando che il personale non in presenza presterà la propria attività lavorativa in modalità agile;

Con la presente si dispone la modalità organizzativa del lavoro presso i Servizi e gli Uffici di propria competenza, a partire dal 16 novembre p.v. fino a nuova disposizione, secondo lo schema che segue:

a) Modalità di organizzazione del lavoro

1) PROGETTO PER LO SVILUPPO DELLE ATTIVITA’ ECONOMICHE NEI SETTORI EDILIZIA E SUAP E DELLA PROMOZIONE DEL TERRITORIO:

1A) SETTORE SUAP: svolgimento attività lavorativa in smart working dei dipendenti assegnati;

1B) SETTORE EDILIZIA: svolgimento attività lavorativa in smart working dei dipendenti assegnati;

 

2) UFFICIO EDILIZIA:

2A) ARCHIVIO PRATICHE EDILIZIE: svolgimento attività lavorativa in presenza a rotazione dei dipendenti assegnati, tenuto conto che con Provvedimento del Segretario Generale n. 1017/2020 le relative attività sono state individuate come indifferibili. L'accesso agli archivi sarà consentito solo per pratiche urgenti ed indifferibili. L'estrazione di copia sarà effettuata – ove possibile – per via telematica.

2B) ATTIVITA' DI FRONT OFFICE: svolgimento attività lavorativa in presenza a rotazione dei dipendenti assegnati.

2C) ATTIVITA’ PERSONALE AMMINISTRATIVO: svolgimento attività lavorativa in smart working dei dipendenti assegnati;

2D) ATTIVITA' PERSONALE TECNICO E DI RICEVIMENTO DEI PROFESSIONISTI ESTERNI: svolgimento attività lavorativa in smart working dei dipendenti assegnati;

 

3) UFFICIO PROGRAMMAZIONE E SVILUPPO ECONOMICO DEL TERRITORIO

3A) SETTORE FIERE E MERCATI:svolgimento attività lavorativa in smart working dei dipendenti assegnati;

3B) ATTIVITA' ESTERNA: Per eventuale attività esterna finalizzata alle disposizioni planimetriche per fiere e mercati lo svolgimento dell'attività lavorativa è effettuato in presenza a rotazione dei dipendenti assegnati tenuto conto che con Provvedimento del Segretario Generale n. 1017/2020 le stesse sono state individuate come indifferibili;

3B) SETTORE MANIFESTAZIONI, SPETTACOLI, SUOLO: svolgimento attività lavorativa in smart working dei dipendenti assegnati;

 

4) SERVIZIO PIANIFICAZIONE URBANISTICA:

4A) ATTIVITA' AMMINISTRATIVA: svolgimento attività lavorativa in smart working dei dipendenti assegnati;

4B) ATTIVITA' PERSONALE TECNICO: svolgimento attività lavorativa in smart working dei dipendenti assegnati;

 

5) UFFICIO MOBILITA:

5A) ATTIVITA' MANUTENTIVE E LOGISTICA: svolgimento attività lavorativa in presenza a rotazione dei dipendenti assegnati, tenuto conto che con Provvedimento del Segretario Generale n. 196/2020 le relative attività sono state individuate come indifferibili;

5B) ATTIVITA' AMMINISTRATIVA E TECNICA: svolgimento attività lavorativa in smart working dei dipendenti assegnati;

 

Le articolazioni di cui sopra potranno subire variazioni in relazione a specifiche esigenze d'Ufficio, rilevate dal Direttore.

L'attività di lavoro in smart-working può prevedere attività in presenza per il tempo strettamente indispensabile alla acquisizione di dati e informazioni nonché alla consultazione di documenti depositati in Ufficio;

 

b) Accesso agli Uffici e ai servizi erogati dagli Uffici Comunali Urbanistica, Mobilità, Edilizia, Suap e Programmazione e sviluppo economico.

Gli accessi consentiti in presenza agli Uffici, secondo gli orari specifici di ogni singolo ufficio o settore interessato, sono ammessi esclusivamente previa appuntamento. L'appuntamento potrà esser prenotato tramite i numeri telefonici, le caselle di posta elettronica e l'agenda elettronica. L'ingresso al pubblico sarà consentito solo previa misurazione della temperatura e compilazione del modulo di autocertificazione.

I servizi da effettuare in smart-working saranno erogati tramite:

- collegamento telefonico, compreso il collegamento da remoto, secondo un calendario settimanale stabilito dal Direttore;

tramite mail istituzionale;

- tramite collegamento informatico sulla piattaforma web:  https://open.meet.garr.it/ o piattaforma equivalente, per attività di consulenza in modalità di videoconferenza che permetta di condividere documenti e schermo, secondo un calendario settimanale stabilito dal Direttore;

 

c) Protocolli di sicurezza.

L'attività lavorativa in presenza e gli incontri in presenza con personale esterno dovranno svolgersi nel più assoluto rispetto dei protocolli di sicurezza approvati con Determina del Segretario Generale n. 1193 del 09.06.2020 ed in particolare:

- All. 1 Protocollo dipendenti

- All. 2 Protocollo per la misurazione della temperatura corporea dei dipendenti

- All. 3 Indicazioni per utenti

- All. 5 Informativa da affiggere nei luoghi di lavoro

- All. 7 Protocollo operativo uffici

- All. 8 Protocollo operativo Archivio

 

Progetto Edilizia Suap e Territorio

Servizio Pianificazione Urbanistica

Il Direttore

 


28/09/2020

Aggiornamento Tabella diritti di segreteria

In vigore dal 02/10/2020

Con Delibera Giunta Comunale n. 282/2020 del 14/09/2020 sono stati rivisti gli importi relativi ai diritti di segreteria per gli atti di natura Urbanistico-Edilizia, aggiornati ai disposti del DPGR n. 88/R/2020.

Tale delibera sarà esecutiva dal 02/10/2020.

Per consultare la tabella accedere alla pagina apposita al seguente link: Oneri di urbanizzazione, Costo di costruzione e Diritti di segreteria

 


20/08/2020

Tempi di attesa delle pratiche edilizie, la precisazione dell'assessorato all'urbanistica

A replica dell'articolo pubblicato sul Corriere di Arezzo di martedì 18 agosto, dal titolo "Cinque mesi di attesa per una pratica edilizia in Comune. Allerta degli architetti: si rallenta la ripresa", l’assessorato all’urbanistica ed edilizia precisa quanto segue.

Nessuna "pratica edilizia" attende cinque mesi in Comune. Riguardo l'appuntamento riportato nell’articolo, assegnato al professionista il 12 agosto – tramite l'agenda elettronica – per la data del 5 gennaio 2021, si chiarisce che lo stesso è frutto esclusivo di un problema tecnico legato alla gestione della stessa agenda degli appuntamenti, che non era stata "aperta" oltre il mese successivo a quello di settembre. Il sistema informatico aveva quindi saltato direttamente l'anno 2020, individuando il primo giorno utile dell'anno successivo, ovvero il 2021.
 
Attualmente il numero di richieste di appuntamenti si esaurisce secondo un'agenda che non supera le date disponibili del mese di settembre, risultando il suddetto mese prenotato per circa il 50% della sua disponibilità.

Gli uffici urbanistica e edilizia hanno sempre prestato ai professionisti supporto e consulenza in ordine alla applicazione degli strumenti urbanistici quali il Regolamento Urbanistico vigente, il nuovo Piano Operativo adottato, il Regolamento Edilizio e comunque su tutta la normativa di settore avente incidenza in materia edilizia. Tale attività di consulenza non si è mai interrotta, neppure durante il periodo del lockdown dovuto all'emergenza sanitaria, anche se ovviamente è stata effettuata con le forme e le modalità consentite dalla legge. 

Già a partire dal 18 marzo è stata comunque garantita l'attività di consulenza tramite collegamento telefonico da remoto, o tramite mail, con il personale tecnico e amministrativo.  Dal successivo 20 aprile l'ufficio edilizia ha introdotto una ulteriore forma di consulenza ai professionisti esterni attraverso la modalità della videoconferenza, tramite la piattaforma informatica appositamente individuata dall'ufficio, con il fine di permettere la condivisione a video dei necessari documenti e strumenti urbanistico-edilizi, per una più agevole individuazione del quadro normativo di riferimento. Tali modalità di consulenza sono attive anche oggi e si affiancano a quelle espletate presso la sede degli uffici.

Nel corso del recente incontro del 19 giugno tra l’amministrazione comunale e i rappresentati degli ordini professionali, è stato illustrato il piano di rientro progressivo allo svolgimento dell’attività lavorativa, in presenza del personale dell'ufficio edilizia, nonché il programma di implementazione degli orari di apertura al pubblico dell’archivio storico comunale. Al riguardo si evidenzia che dal 7 luglio è stata riaperta l'attività di consulenza in presenza, nei giorni e nelle fasce orarie di apertura al pubblico, per un tempo prefissato e previo appuntamento. Infine è previsto dal primo settembre l'allargamento dell'attività di consulenza in presenza, a mezzo di ulteriori tecnici a rotazione tra quelli assegnati all'ufficio edilizia, con la prospettiva di tornare a pieno regime nel più beve tempo possibile, in caso di evoluzione positiva dell'emergenza sanitaria.

In sintesi l'attività di consulenza dell'ufficio edilizia nei confronti dei professionisti esterni non si è mai arrestata e si è sempre svolta con sufficiente tempestività rispetto alle esigenze mostrate dai professionisti stessi, ancorché sia stata svolta con modalità e forme differenti durante il periodo del lockdown. In questa fase di progressivo ritorno all'attività ordinaria, si sono comunque dovute contemperare, sempre e in ogni caso, le esigenze legate all'erogazione del servizio con quelle legate alla salvaguardia della salute.
 
Rimangono a tutt’oggi delle problematiche connesse con i tempi di accesso all’archivio storico del Comune, problematiche che sono imputabili ad una carenza cronica di personale. Al riguardo è previsto in un prossimo futuro, quando sarà riattivata dal governo la possibilità di assumere personale, un ulteriore incremento degli orari di apertura dell’archivio.

Concludendo, l’amministrazione comunale è sempre attenta e sensibile alle richieste e alle segnalazioni degli ordini professionali con cui, in questi anni, ha avuto numerosi e proficui incontri, reputando l’attività svolta dal mondo delle professioni tecniche fondamentale allo sviluppo economico della città. A riprova di ciò è il recepimento nell’ultima assemblea consiliare di tutte le osservazioni ai nuovi strumenti urbanistici in corso di approvazione.​

 


19/08/2020

Pratiche edilizie: documenti obbligatori

Pubblicato sul BURT il regolamento di attuazione dell'articolo 141 della L.R. 65/14

Si comunica che a seguito della pubblicazione sul BURT del 14/08/2020 dalla stessa data è in vigore il "regolamento di attuazione dell'articolo 141 della L.R. 65/14 contenente l'elenco della documentazione e degli elaborati progettuali da allegare alla richiesta di permesso di costruire, alla SCIA e alla CILA".

E' possibile consultare il documento cliccando qui: burt_parte_i_n.83_del_14.08.2020_-_documenti_obbligatori.pdf

 


13/08/2020

Ricevimento tecnici Ufficio Edilizia

Si comunica che per il mese di settembre è stato aggiunto uno sportello per gli appuntamenti con i tecnici dell'Ufficio Edilizia, ed è stato aperto anche il mese di ottobre con due tavoli disponibili.

Si ricorda che il servizio è effettuato sempre con le restrizioni dettate dall'emergenza sanitaria in corso.

Maggiori informazioni sono disponibili appa pagina dedicata raggingibile cliccando QUI

 


27/07/2020

Accesso all’archivio corrente delle pratiche Edilizie

Accesso previa prenotazione obbligatoria

L’accesso all’archivio corrente delle pratiche dell’Ufficio Edilizia del Comune di Arezzo, posto in P.za Fanfani n. 2, è consentito previa prenotazione, nei giorni di martedì e giovedi, mattina e pomeriggio (dal 01/07 al 31/08 solo mattina).

La prenotazione degli appuntamenti dovrà avvenire mediante invio di email CLICCANDO QUI alla quale seguirà riscontro con l'indicazione del giorno e dell'ora fissati.

Nella mail dovrà essere specificato il numero di Pratica o delle Pratiche edilizie richieste, se a conoscenza. In caso contrario dovrà preventivamente essere effettuata richiesta, via mail,  di ricerca del  numero di pratica d'interesse previa l'inoltro dei dati a disposizione. Tale ricerca sarà soggetta alla corresponsione dei relativi diritti.

Al fine di rispettare gli orari di ciascun accesso, si ricorda che non è possibile effettuare in archivio ricerche di materiale che non è stato indicato nella prenotazione on-line.

Per l’accesso all'archivio si raccomanda di attenersi scrupolosamente alle norme di prevenzione del contagio emanate dagli organi di governo (presentandosi muniti di mascherine e guanti, mantenendo le distanze di sicurezza all’interno della struttura ecc.) e agli orari indicati nella prenotazione.

Non è consentito l’accesso a chi, seppur provvisto di prenotazione, non sarà munito dei dispositivi di protezione individuale richiesti o presenterà una temperatura corporea superiore  a 37,5° .

L’ingresso in archivio è consentito ad una persona alla volta e comunque non prima che l’utente precedente abbia lasciato la sala di consultazione.

Maggiori informazioni sono disponibili alla PAGINA DEDICATA

 


10/07/2020

Approvazione tabella oneri concessori 2020

Si informa che con DGC 195 del 06/07/2020, l'Amministrazione ha confermato i valori tariffari indicati nelle attuali tabelle degli oneri di urbanizzazione, nonchè del costo di costruzione, per attività edilizia di cui alle Leggi Regionali n. 1/2005 e n. 65/2014, fino alla data del 30 giugno 2021 ed ha prorogato fino al 30 giugno 2021, le agevolazioni stabilite originariamente con la delibera G.C. n. 464 del 29.06.2010, e successivamente prorogate con apposite deliberazioni, l'ultima delle quali è la n. 273 del 01/07/2019.

La delibera e le tabelle degli oneri concessori, nelle quali sono state riviste le categorie di intervento a seguito di modifiche alla L.R. 65/2014, sono disponibili alla pagina Oneri di urbanizzazione, Costo di costruzione e Diritti di segreteria dell'Ufficio Edilizia.

 


26/06/2020

Edilizia: Attività di ricevimento degli utenti esterni

Modalità di accesso agli uffici

Facendo seguito alla nota prot. 78981 del 24/06/2020 con la quale il direttore del Progetto Edilizia Suap e Territorio e Servizio Pianificazione Urbanistica, ha disposto le misure di rientro progressivo in presenza per il personale assegnato, relativamente alle attività di ricevimento degli utenti esterni, si comunicano le seguenti modalità ivi indicate: presenza di un tecnico a rotazione tra quelli assegnati all’Ufficio, nei giorni e nelle fasce orarie di apertura al pubblico, per un tempo prefissato e previo appuntamento.

Si procederà pertanto alla riapertura agli appuntamenti “in presenza” dal giorno 07/07.

Per l’accesso agli uffici si raccomanda di attenersi scrupolosamente alle norme di prevenzione del contagio emanate dagli organi di governo (presentandosi muniti di mascherine, mantenendo le distanze di sicurezza all’interno della struttura ecc.) e agli orari indicati nella prenotazione.

Non è consentito l’accesso a chi, seppur provvisto di prenotazione, non sarà munito dei dispositivi di protezione individuale richiesti o presenterà una temperatura corporea superiore  a 37,5° .

L’ingresso è consentito ad una persona alla volta e comunque non prima che l’utente precedente abbia lasciato la stanza.

L’agenda per la prenotazione degli appuntamenti on line sarà riattivata il giorno 30/06.

Si ricorda che è sempre disponibile il servizio di consulenza telefonica, come meglio specificato nella PAGINA DEDICATA

 


23/06/2020

Attività lavorativa in presenza e accesso ai servizi erogati

COMUNE DI AREZZO
Direzione Servizi Tecnici

Attività lavorativa in presenza e accesso ai servizi erogati dagli Uffici Comunali Urbanistica, Mobilità, Edilizia, Suap, Programmazione e sviluppo economico

Visto:
- Il D.L. 17.03.2020 n. 18 (convertito in Legge 24.04.2020 n. 27) che all’art. 87 definisce il lavoro agile come modalità ordinaria di lavoro fino
alla cessazione dello stato di emergenza ovvero fino ad una data antecedente stabilita con decreto del Presidente del Consiglio, come confermato dal
D.P.C.M. del 26.04.2020 ;
- Il D.L. 19.05.2020 n. 34 (c.d. Decreto Rilancio) e la previsione contenuta nell’art. 263, da cui emerge la necessità di intraprendere il percorso
per l’adeguamento delle misure stabilite nell’art. 87 comma 1 lett. A) del D.L. 17.03.2020 n. 18 (convertito in Legge 24.04.2020 n. 27) alle esigenze
della progressiva riapertura di tutti gli uffici pubblici nonché a quelle dei cittadini e delle imprese, pur nel rispetto delle misure volte al contenimento e
al contrasto della diffusione del Covid-19.
- Gli esiti del Comitato dei dirigenti del 16/06/2020 e del 23/06/2020;
- Gli esiti dell'incontro tra l'A.C. e gli Ordini Professionali del 19/06/2020;
con il presente avviso si comunica quanto segue:


a) La modalità di organizzazione del lavoro presso gli uffici e i servizi di rispettiva competenza, è quella indicata nello schema che segue:
1) PROGETTO PER LO SVILUPPO DELLE ATTIVITA’ ECONOMICHE NEI SETTORI EDILIZIA E SUAP E DELLA PROMOZIONE
DEL TERRITORIO:
1A) SETTORE SUAP: svolgimento attività lavorativa in smart-working dei dipendenti assegnati,
1B) SETTORE EDILIZIA: svolgimento attività lavorativa in smart-working dei dipendenti assegnati,
2) UFFICIO EDILIZIA:
2A) ARCHIVIO PRATICHE EDILIZIE: svolgimento attività lavorativa in presenza dei dipendenti assegnati, tenuto conto che con Provvedimento del
Segretario Generale n. 1017/2020 le relative attività sono state individuate come indifferibili;
2B) ATTIVITA’ TECNICA E AMMINISTRATIVA: svolgimento attività lavorativa in smart-working dei dipendenti assegnati;
2C) ATTIVITA' DI RICEVIMENTO DEI PROFESSIONISTI ESTERNI: svolgimento attività lavorativa in presenza secondo i seguenti termini e
modalità: Presenza di un tecnico, a rotazione tra quelli assegnati all'Ufficio, nei giorni e nelle fasce orarie di apertura al pubblico, per un tempo
prefissato, e previa appuntamento.
UFFICIO PROGRAMMAZIONE E SVILUPPO ECONOMICO DEL TERRITORIO
3A) SETTORE FIERE E MERCATI: svolgimento attività lavorativa in smart-working dei dipendenti assegnati;
3B) ATTIVITA' ESTERNA: Per l'attività esterna finalizzata alle nuove disposizioni planimetriche per fiere e mercati lo svolgimento dell'attività
lavorativa è effettuato in presenza, tenuto conto che con Provvedimento del Segretario Generale n. 1017/2020 le stesse sono state individuate come
indifferibili;
3C) SETTORE MANIFESTAZIONI, SPETTACOLI, SUOLO: svolgimento attività lavorativa in smart-working dei dipendenti assegnati;
4) SERVIZIO PIANIFICAZIONE URBANISTICA:
4A) ATTIVITA' AMMINISTRATIVA: svolgimento attività lavorativa in smart-working dei dipendenti assegnati;
4B) ATTIVITA' TECNICA: svolgimento attività lavorativa in smart-working dei dipendenti assegnati;
4C) NUOVO PIANO OPERATIVO E PIANO STRUTTURALE: E' previsto il rientro all'attività lavorativa in presenza del personale tecnico assegnato
all'Ufficio per attività indifferibili connesse all'attività del Consiglio Comunale in vista dell'Esame delle Osservazioni presentate al P.S. E P.O. e
approvazione delle relative controdeduzioni.
5) UFFICIO MOBILITA’:
5A) ATTIVITA' MANUTENTIVE E LOGISTICA: svolgimento attività lavorativa in presenza dei dipendenti assegnati, tenuto conto che con
Provvedimento del Segretario Generale n. 196/2020 le relative attività sono state individuate come indifferibili;
5B) ATTIVITA' AMMINISTRATIVA E TECNICA: svolgimento attività lavorativa in smart-working dei dipendenti assegnati;
b) L'accesso ai servizi erogati dagli Uffici Comunali Urbanistica, Mobilità, Edilizia, Suap e Programmazione e sviluppo economico, è
consentito con le seguenti modalità:
Tramite collegamento telefonico da remoto, o tramite mail con il personale tecnico e amministrativo rispettivamente ai numeri e caselle di
posta elettronica reperibili ai seguenti link:
Servizio Urbanistica: https://www.comune.arezzo.it/uffici-diretti/servizio-pianificazione-urbanistica
Ufficio Mobilità: https://www.comune.arezzo.it/uffici-diretti/ufficio-mobilita
Progetto Edilizia Suap e Territorio: https://www.comune.arezzo.it/uffici-diretti/progetto-sviluppo-delle-attivita-economiche-negli-ambiti-dei-settoriedilizia-
suap
Ufficio Edilizia: https://www.comune.arezzo.it/uffici-diretti/ufficio-edilizia-0
Ufficio programmazione e sviluppo economico: https://www.comune.arezzo.it/uffici-diretti/ufficio-programmazione-sviluppo-economico-del-territorio
Tramite collegamento informatico sulla piattaforma web: Cisco Webex Meetings ( https://www.webex.com/ ) per attività di consulenza in
modalità di videoconferenza che permetta di condividere documenti e schermo.
La modalità di video conferenza sarà preceduta da appuntamento con il personale interessato, da richiedere direttamente tramite mail, anticipando il
tema da trattare, e sarà svolta, inizialmente, nei seguenti giorni e fasce orarie: martedì e giovedì dalle ore 15:30 alle 17:30;
La modalità di videoconferenza è attivata tramite la mail d'Ufficio, compatibilmente con le risorse informatiche disponibili al momento e con i
problemi tecnici di trasmissione che dovessero essere riscontrati.
In presenza, secondo gli orari specifici di ogni singolo ufficio o settore interessati, esclusivamente previa appuntamento da prendere
tramite i numeri telefonici, le caselle di posta elettronica e l'agenda elettronica, reperibili ai link sopra indicati.
c) L'attività lavorativa in presenza e gli incontri in presenza con personale esterno dovranno svolgersi nel più assoluto rispetto dei protocolli
approvati con Determina del Segretario Generale n. 1193 del 09.06.2020 ed in particolare:
- All. 1 Protocollo dipendenti (informazioni da distribuire a tutti i dipendenti)
- All. 2 Protocollo per la misurazione della temperatura corporea dei dipendenti (procedure corrette per la misurazione)
- All. 3 Indicazioni per utenti (informativa da affiggere o distribuire agli utenti)
- All. 5 Informativa da affiggere nei luoghi di lavoro (informativa da affiggere nei luoghi di lavoro comunali) SEGUE
- All. 7 Protocollo operativo uffici
- All. 8 Protocollo operativo Archivio storico
d) Sospensione dei termini nei procedimenti amministrativi ed effetti degli atti amministrativi in scadenza (Art. 103 del D.L. 17/03/2020 n. 18
modificato dall'art. 37 del D.L. 08/04/2020 n. 23 convertito con L. 24/04/2020 n. 27):
Di seguito si richiamano espressamente i dispositivi introdotti dai testi normativi citati ed in particolare dall'art. 103 commi 1 e 2 del DL
18/2020 convertito con L. n. 27/2020:
1. Ai fini del computo dei termini ordinatori o perentori, propedeutici, endoprocedimentali, finali ed esecutivi, relativi allo svolgimento di
procedimenti amministrativi su istanza di parte o d’ufficio, pendenti alla data del 23 febbraio 2020 o iniziati successivamente a tale data, non si tiene
conto del periodo compreso tra la medesima data e quella del 15 maggio 2020. Le pubbliche amministrazioni adottano ogni misura organizzativa
idonea ad assicurare comunque la ragionevole durata e la celere conclusione dei procedimenti, con priorità per quelli da considerare urgenti, anche
sulla base di motivate istanze degli interessati. Sono prorogati o differiti, per il tempo corrispondente, i termini di formazione della volontà conclusiva
dell’amministrazione nelle forme del silenzio significativo previste dall’ordinamento.
2. Tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati, compresi i termini di inizio e di
ultimazione dei lavori di cui all'articolo 15 del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380, in scadenza tra il
31 gennaio 2020 e il 31 luglio 2020, conservano la loro validita' per i novanta giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di
emergenza. La disposizione di cui al periodo precedente si applica anche alle segnalazioni certificate di inizio attivita', alle segnalazioni certificate di
agibilita', nonche' alle autorizzazioni paesaggistiche e alle autorizzazioni ambientali comunque denominate. Il medesimo termine si applica anche al
ritiro dei titoli abilitativi edilizi comunque denominati rilasciati fino alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza.

Arezzo 23 giugno 2020

Progetto Edilizia Suap e Territorio
Servizio Pianificazione Urbanistica
Il Direttore

 


04/06/2020

Dichiarazione ai fini sismici per interventi privi di rilevanza

L.R. 65/2014 - Art.170 bis

E' stato pubblicato sul sito dell'Ufficio Edilizia il modulo di "Dichiarazione ai fini sismici" da compilare per il deposito degli elaborati strutturali di cui all'art. 170 bis della L.R. 65/2014.

Il modulo è scaricabile dalla sezione MODULISTICA EDILIZIA.

 


21/02/2020

Cambio di destinazione d'uso in materia edilizia

Si ricorda che a far data dal 22/11/2019, in concomitanza con l’approvazione della L.R. 69/2019 di modifica e integrazione della L.R. 65/2014, i cambi di destinazione d’uso urbanisticamente rilevanti di cui all’art. 99 della stessa Legge Regionale,  con o senza opere edilizie, non possono essere più oggetto di sola comunicazione.

Per ulteriori informazioni, contattare i tecnici dell'Ufficio Edilizia.

 

Lunedì, 7 Settembre, 2020