Tu sei qui

Apertura studi medici e odontoiatrici

Share button

Autorizzazione e SCIA
La Legge Regionale n. 51 del 5 agosto 2009 ed il Regolamento attuativo DPGR n. 79/R del 17 novembre 2016, e le loro successive integrazioni e modificazioni, disciplinano l'apertura e l'esercizio delle strutture sanitarie private e degli studi professionali.
Le suddette norme individuano le caratteristiche ed i criteri degli studi medici ed odontoiatrici  soggetti ad autorizzazione e quelli che, erogando prestazioni a minore invasività, devono solamente presentare la Segnalazione certificata di inizio attività (Scia), come previsto dalla L. 241/90 e s.m.i.
In particolare gli allegati del DPGR n. 79/R/2016 elencano le prestazioni diagnostiche e terapeutiche a minore invasività soggette a SCIA, specificano quali sono i requisiti organizzativi, strutturali e tecnologici per l'apertura degli studi soggetti ad autorizzazione e  quali sono i requisiti organizzativi, strutturali e tecnologici per l'apertura degli studi soggetti a SCIA.
Modalità di richiesta
L'autorizzazione deve essere richiesta, o la SCIA deve essere presentata, mediante il portale regionale STAR.
Costi
Il Comune di Arezzo chiede il versamento di una tariffa di istruttoria pratica secondo il seguente schema:
  • Richiesta autorizzazione esercizio attività per studio medico od odontoiatrico: € 242,55
  • Richiesta autorizzazione per variazione attività o locali di studio medico od odontoiatrico (modifica, ampliamento, riduzione di attività o locali e trasferimento in altra sede): € 121,27
  • Comunicazione apertura studio medico od odontoiatrico: € 121,27
  • Comunicazione variazione attività o locali studio medico od odontoiatrico: € 60,64 
Il versamento può essere effettuato tramite una delle modalità indicate al seguente link del Servizio Tesoreria.
Riferimenti normativi
L.R. 51/2009 “Norme in materia di qualità e sicurezza delle strutture sanitarie”
DPGR n. 79/R del 17/11/2016
D.Lgs. 18.08.2000 n° 267

Modulistica

Ufficio Competente: 
Area tematica: