Tu sei qui

Oggetti smarriti, oggetti ritrovati

Share button

Le regole e la gestione degli oggetti ritrovati nel territorio del Comune di Arezzo.

oggetti smarritiLa materia è disciplinata dal Codice Civile (articoli dal n. 927 al n. 931) e dal Regolamento comunale per la gestione e la riconsegna degli oggetti ritrovati, approvato dal Consiglio comunale con deliberazione n. 200 del 18.7.2003.

L'ufficio comunale incaricato di tutta la  gestione degli oggetti ritrovati è l'Ufficio Procedure sanzionatorie presso la sede del Comando di Polizia Municipale.

Chiunque trovi una cosa mobile della quale ignori il/la proprietario/a deve consegnarla alla Polizia Municipale, che riceve, cataloga e custodisce le cose mobili consegnate.

Per ottenere la riconsegna delle cose ritrovate è necessario prendere accordi con l'Ufficio sopra citato: 0575 377562 - 0575 377565. 

Al momento della riconsegna è richiesto il pagamento di una quota per la depositeria comunale, secondo il tariffario approvato con deliberazione di Giunta Comunale e periodicamente aggiornato.

Trascorso un anno dalla pubblicazione, senza che si presenti il/la proprietario/a, l'oggetto appartiene a chi lo ha ritrovato, il/la quale deve provvedere al ritiro entro i successivi trenta giorni.

Trascorso un anno e trenta giorni dalla pubblicazione senza che nessuno si sia presentato a ritirare l'oggetto, questo diventerà di proprietà dell'Amministrazione comunale di Arezzo, che disporrà con apposito atto sulla destinazione.

Presso la sede del Comando di Polizia Municipale è consultabile un Albo contenente le schede di ciascun oggetto ritrovato.


 

Ufficio Competente: