Tu sei qui

Ravvedimento operoso per tardiva/infedele dichiarazione Tari 2018

Share button

In caso di mancata presentazione della dichiarazione TARI 2018 entro il termine del 01/07/2019 (il 30.6.2019 è domenica e pertanto la scadenza è posticipata al 01/07/2019), ovvero di presentazione entro il citato termine di dichiarazione infedele, è possibile sanare la violazione presentando, entro i termini di seguito specificati, una dichiarazione tardiva, ovvero rettificativa.

DICHIARAZIONE TARI TARDIVA ANNO 2018

Entro 30 giorni dalla scadenza dei termini di presentazione della dichiarazione di variazione (entro il 31/07/2019) è possibile presentare dichiarazione tardiva. Si applica in tal caso la sanzione ridotta del 5% del tributo dovuto (con un minimo di € 2,5) oltre agli interessi legali.

Dal 31° giorno al 90° giorno dalla scadenza dei termini di presentazione della dichiarazione (e quindi dal 01/08/2019 al 29.9.2019) è possibile presentare dichiarazione tardiva. Si applica in tal caso la sanzione ridotta del 10% del tributo (con un minimo di € 5) oltre agli interessi legali.

DICHIARAZIONE TARI 2018 INFEDELE

Entro 90 giorni dal termine per la presentazione della dichiarazione (e quindi fino al 29.9.2019) è possibile presentare dichiarazione rettificativa di denuncia infedele, applicando la sanzione del 5,56% del maggior tributo scaturito dalla rettifica (con un minimo di € 5,56) oltre agli interessi legali (art. 13, c.1, lett. a-bis) del D.Lgs. 472/1997).

Entro il termine di presentazione della dichiarazione relativa all’anno successivo a quello in cui si è verificata la violazione e quindi entro il 30 giugno 2020 è possibile presentare dichiarazione rettificativa di denuncia infedele, applicando la sanzione del 6,25% al maggior tributo scaturito dalla rettifica (con un minimo di € 6,25) oltre agli interessi legali (art. 13, c. 1, lett. b) del D.Lgs. 472/1997).

Per tutte le fattispecie sopra indicate l'ufficio tributi provvederà al calcolo ed alla richiesta al contribuente del maggior tributo dovuto oltre alla sanzione da ravvedimento della dichiarazione ed agli interessi legali (pari allo 0,3% dal 01/01/2018 al 31/12/2018 e pari allo 0,8% dal 01/01/2019).

Modalità di compilazione e di presentazione della dichiarazione

La dichiarazione tardiva/rettificativa, deve essere compilata e sottoscritta sugli ordinari moduli reperibili nel sito comunale.

La dichiarazione, analogamente a quella presentata nei termini, può essere, entro i termini suddetti:

  • consegnata direttamente presso lo Sportello Unico sito in P.zza A. Fanfani, 1, 52100 Arezzo;
  • inviata per raccomandata senza ricevuta di ritorno all'Ufficio Tributi, sito in Piazza A. Fanfani, 1, 52100 Arezzo, indicando sulla busta la dicitura "Dichiarazione TARI";
  • inviata telematicamente con posta certificata al seguente indirizzo: comune.arezzo@postacert.toscana.it
  • inviata all'indirizzo di posta elettronica tassarifiuti@comune.arezzo.it unitamente a scannerizzazione del documento di identità.  

Normativa

  • Art. 13 del D. Lgs. 472/97, come sostituito dal D. Lgs.203/98 e modificato dai DD. Lgs. 422/98, 506/99, 99/00 e 32/01 e D.L. 185/08 art. 16. 
  • Circolari del Ministero delle Finanze n. 180/E del 10.07.1998 e n. 184/E del 13.07.1998. 
  • Per gli interessi legali: D.M. Economia del 12 dicembre 2011, D.M. Economia 13/12/2013  e D.M. Economia 11/12/2014.
  • Legge 13 dicembre 2010, n. 220, commi 20 e 22 dell'art. 1.
Ufficio Competente: 
Area tematica: