Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

sabato, 25 Ottobre 2014
Portale Ufficio Stampa Sala Stampa (Comunicati) 2008 Presentati i Campionati Assoluti di Ginnastica Artistica e Trampolino Elastico di Arezzo
Conferenze stampa

Certificati on line di anagrafe e stato civile

24 ottobre 2014 - ore 12.00 - Sportello Unico piazza Fanfani

Nuovo centro destra e Moderati e riformisti per Arezzo

22 ottobre 2014 - ore 10.30 - Sala Giostra del Saracino di palazzo comunale

Altro…
Attivita' immagini

Attività di Giunta

Attività di Consiglio

Archivio attività

Archivio Comunicati

Archivio storico dei Comunicati

Archivio Comunicati dell'ultimo mese

Archivio Comunicati dell'ultimo anno

Esprimi il tuo parere

Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative:

Si

No, e ti dico il perchè

 

Presentati i Campionati Assoluti di Ginnastica Artistica e Trampolino Elastico di Arezzo

Sabato 24 e domenica 25, al Centro Affari e Convegni, saranno assegnati i titoli italiani


«È un grande onore poter ospitare i Campionati Assoluti di Ginnastica Artistica nella nostra città» ha detto Lucia De Robertis, assessore allo Sport del Comune di Arezzo, presentando l’evento che sabato 24 e domenica 25 terrà col fiato sospeso tutti gli appassionati.
«Voglio ringraziare» ha aggiunto l’assessore De Robertis «gli organizzatori, la Federazione e gli sponsor che hanno permesso all’amministrazione comunale e a quella provinciale di far parte di questo progetto. Al Centro Affari e Convegni vedremo sfilare il meglio della ginnastica artistica tricolore, maschile e femminile, in odore di Olimpiadi, spero quindi che gli aretini rispondano con grande entusiasmo ripagando così il sacrificio e l’impegno degli organizzatori».
Sabato 24 e domenica 25, infatti, il Centro Affari e Convegni di Arezzo vedrà sfilare gli atleti italiani più forti di questa disciplina: alle 16.30 del primo giorno sarà la volta del concorso generale femminile, alle 20.30 di quello maschile; il secondo giorno, dalle 15.30 in poi ci saranno le gare di specialità, comprese quello del Trampolino Elastico.
«Arezzo» ha sottolineato Giorgio Cerbai, Presidente provinciale del CONI «ospita una manifestazione di grande spessore grazie all’impegno di tutte le istituzioni cittadine e grazie, soprattutto, alla Società Ginnastica “Francesco Petrarca”, che con i suoi 130 anni di storia è una delle più antiche d’Italia. Trovo, inoltre, che il Centro Affari e Convegni sia il giusto palcoscenico per i Campionati Assoluti».
Partecipare a un Campionato Assoluto di Ginnastica Artistica, per un ginnasta, significa completare un percorso di crescita a conclusione di un anno di lavoro. Significa, anche, confrontarsi a livello nazionale per verificare il proprio grado di preparazione, mettere in mostra le proprie qualità e aspirare, magari, a vestire la maglia azzurra. Per chi, invece, fa già parte del Team Italia l’appuntamento degli Assoluti costituisce un momento di confronto, altamente competitivo, in attesa delle grandi manifestazioni in campo internazionale. Il campionato italiano di fine quadriennio, quando alle porte c’è una manifestazione come i Giochi Olimpici, si carica poi di un peso del tutto particolare e irripetibile. Lo dimostra il fatto che la verifica nazionale per Artistica, maschile e femminile, Trampolino Elastico e Ginnastica Ritmica, è stata inserita, quest’anno, nello stretto giro di poche settimane, nel mese di maggio. È evidente che i Direttori Tecnici hanno voluto veicolare le scelte di Pechino all’interno della massima vetrina italiana, anticipando l’appuntamento nel calendario federale. Molti atleti hanno compreso l’importanza di queste competizioni e si appresteranno ad affrontarle consapevoli di giocarsi gran parte della propria carriera.
«La scelta politica di far disputare ad Arezzo ben tre discipline che saranno protagoniste anche alle Olimpiadi di Pechino» ha dichiarato Giuseppe Pasquini, Consigliere nazionale della FGI, «rende questo appuntamento ancora più importante. Per me, poi, lo è due volte, essendo stato io in passato un atleta della “Francesco Petrarca” e quindi orgoglioso che l’onore e l’onore dell’organizzazione di questi campionati sia nelle mani di una delle più gloriose società italiane. Per la Federazione sarà, inoltre, momento d’incontro e riflessione sul programma olimpico e su quello del prossimo anno».
C’è naturalmente chi è al di sopra, per meriti sul campo, di questi test finali, come la campionessa d’Europa a squadre e nel Concorso Generale Vanessa Ferrari o la regina continentale al volteggio Carlotta Giovannini, o ancora l’oro di Atene 2004 alla sbarra Igor Cassina. Per loro, naturalmente, l’impegno del 24 e 25 maggio rappresenta un momento di analisi della condizione fisica e della stabilità dei propri esercizi.
Nell’emisfero maschile dell’Artistica azzurra il dualismo che ha caratterizzato le ultime sette edizioni, potrebbe interrompersi soltanto nel caso in cui Enrico Pozzo, operatosi a un piede, non dovesse farcela a rientrare in tempo. L’augurio è che l’aviere di Biella ci riesca – e i segnali sono in tal senso – e la sfida tra lui e Matteo Morandi possa perpetuarsi nel tempo, magari anche in Cina. Tra gli specialisti non mancheranno gli spunti, con lo stesso Morandi che agli anelli dovrà difendersi dai compagni di club a Meda Matteo Angioletti e Andrea Coppolino, mentre alla sbarra Igor Cassina gareggerà, come al solito, contro se stesso e il “suo” celebre movimento.
Gli occhi interessati degli addetti ai lavori seguiranno molto attentamente anche i progressi sul fronte femminile. Al ritorno dagli Europei di Clermont Ferrand Carlotta Giovannini e Francesca Benolli si disputeranno in casa la corona del volteggio, che a livello continentale hanno portato entrambe, l’imolese nel 2007, la giuliana nel 2005.
Ma tutte le componenti della fortissima compagine rosa, capace, a Stoccarda, di piazzarsi ai piedi del podio planetario dietro dream team un tempo inavvicinabili, hanno frecce al loro arco da scoccare sul palcoscenico aretino. A corollario di un programma così ricco ed atteso, non dimentichiamolo, vivremo la settima edizione degli Assoluti di Trampolino Elastico. In questa sezione domina da anni la stella di Flavio Cannone. Il ginnasta dell’Esercito Italiano, reduce da un argento in Coppa del Mondo, cerca di fronte al pubblico amico quella spinta che dovrebbe proiettarlo nel cielo a cinque cerchi. Flavio, in Italia, al momento, non ha rivali, ma prima di affrontare, cinesi, giapponesi e russi, è necessario che riconfermi ancora una volta la sua leadership nazionale. Più combattuto il confronto femminile, nel quale l’astro nascente di Claudia Manicone cerca conferme in un firmamento variegato e sempre più ricco di corpi luminosi.
«Per questo» ha affermato Marisa Lucani, Delegato provinciale FGI, «ci aspettiamo una grande risposta di pubblico, una risposta pari all’importanza e all’eccezionalità dell’avvenimento, non credo che capiti tutti i giorni poter vedere dal vivo atleti che prenderanno parte alle Olimpiadi. Penso che Arezzo sia culturalmente e sportivamente preparata a ricevere come si deve questa manifestazione».
Gli Assoluti, insomma, non hanno bisogno di presentazioni. È il momento agonistico più importante della stagione nel nostro Paese. L’organizzazione, perciò, è stata affidata dal Consiglio Direttivo Federale all’esperienza di una società gloriosa come la “Francesco Petrarca” di Arezzo, che, attraverso uno staff competente, guidato con maestria dal Presidente Paolo Pratesi, saprà di certo gestire l’onda d’urto delle migliaia di appassionati, che già si stanno mobilitando in un tam tam sui forum specializzati, e dei giornalisti della carta stampata e di settore, dei quali riceviamo quotidianamente domande di accreditamento. Aspettiamo, dunque, che con le rose di maggio, sulla via della seta che ci porterà nel lontano Oriente, sboccino i sogni di tanti protagonisti, custoditi nei cassetti delle nostre operose palestre.
«Non posso che ringraziare tutti coloro che ci hanno permesso di arrivare puntuali a questo appuntamento» ha concluso Paolo Pratesi, Presidente della Società Ginnastica “Francesco Petrarca”, «dal CONI alla Federazione, il cui presidente ha già avuto modo di vedere e apprezzare il palcoscenico del Centro Affari e Convegni, fino alle istituzioni di Provincia e Comune, in particolare l’assessore allo Sport Lucia De Robertis per la sua sensibilità verso questo sport e questa manifestazione in particolare. Non nego che ci aspettiamo un gran pubblico, calcolando che da tutta Italia si stanno preparando per venire a seguire i Campionati Assoluti, dimostrando che centinaia di chilometri non si fanno solamente per andare a vedere una partita di calcio, ma anche per assistere a gare di ginnastica artistica. Speriamo quindi che anche gli aretini rispondano da par loro, visto che tra i grandi nomi ampiamente sottolineati ci saranno anche atleti e atlete di casa a fare la loro parte».
Il biglietto per chi vorrà assistere a una giornata dei Campionati Assoluti di Ginnastica Artistica e Trampolino Elastico sarà di 8 euro, 12 per chi decide da subito di seguirle entrambe.
Ad Arezzo, in una cornice già collaudata dall’esperienza individuale e d’insieme della ritmica nel dicembre scorso e da eventi di grande partecipazione come il Campionato di Specialità di Artistica 2007, le ginnaste e i ginnasti in odore di convocazione daranno il massimo per non deludere le aspettative di tecnici e tifosi.

Azioni sul documento
ultima modifica 22/05/2008 00:00

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo