Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

sabato, 29 Febbraio 2020
Portale Ufficio Stampa Archivio comunicati 2017 Tanti: “un luglio di ‘servizi’, più possibilità per le famiglie che hanno scelto le scuole comunali”
Conferenze stampa

Bilancio sociale dell’amministrazione Ghinelli

2 marzo 2020 - ore 12.00 - Sala di giunta

Una nuova viabilità

28 febbraio 2020 - ore 12.00 - Borgo a Giovi

Altro…
Attività amministratori

Attività di Giunta

Attività di Consiglio

Archivio attività

Archivio Comunicati

Archivio storico dei comunicati

Archivio comunicati dell'ultimo mese

Archivio comunicati dell'ultimo anno

Esprimi il tuo parere

Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative:

Si

No, e ti dico il perchè

 

Tanti: “un luglio di ‘servizi’, più possibilità per le famiglie che hanno scelto le scuole comunali”

“Strutture educative aperte fino ad agosto per consentire alle famiglie di conciliare tempi di vita con quelli di lavoro e per dare risposte a chi, da solo, non riesce a trovare soluzioni” è quanto dichiara l’assessore alle politiche sociali, educative e della famiglia Lucia Tanti.
“Costruire pacchetti modulari per le famiglie che non possono far fronte al periodo di luglio e che vedono entrambi i genitori sempre occupati senza possibilità di soluzioni autonome, (questa una delle condizioni di accesso al servizio), è un modo per dare risposte a esigenze sempre più impellenti e a cambiamenti evidenti nell’organizzazione del lavoro e delle famiglie. Il servizio sarà gestito da Koinè e Progetto 5, che già hanno in affidamento una parte dello stesso servizio educativo municipale e, ovviamente, rispetteremo i parametri regionali sulla permanenza complessiva di bambini e bambine nelle strutture educative. Le scuole interessate saranno: Pallanca, Modesta Rossi e Fonte Rosa. Con questa scelta, affidata a professionisti del settore, facciamo un enorme passo avanti nella costruzione organizzata di servizi più flessibili e, per il prossimo anno chiederemo anche la collaborazione del nostro personale educativo. Del resto il mondo cambia e le risposte devono essere sempre più calibrate alla realtà. Comunale, invece, sarà il personale ausiliario e così garantiamo non solo risposte pertinenti ma anche coerenti, di qualità e in continuità” conclude Tanti.

Azioni sul documento

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo