Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

mercoledì, 18 Settembre 2019
Portale Ufficio Stampa Archivio comunicati 2017 “Credo in un solo padre”: Arezzo ancora set cinematografico
Conferenze stampa

San Giuliano

18 settembre 2019 - ore 11.00 - Scuola primaria

Rigutino: i lavori alla scuola

17 settembre 2019 - ore 10.00 - Scuola elementare a Rigutino est

Altro…
Attività amministratori

Attività di Giunta

Attività di Consiglio

Archivio attività

Archivio Comunicati

Archivio storico dei comunicati

Archivio comunicati dell'ultimo mese

Archivio comunicati dell'ultimo anno

Esprimi il tuo parere

Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative:

Si

No, e ti dico il perchè

 

“Credo in un solo padre”: Arezzo ancora set cinematografico

Dal 20 giugno iniziano le riprese

Adesso la data è ufficiale. Inizieranno il prossimo 20 giugno le riprese del film “Credo in un solo padre”, che trasformeranno di nuovo Arezzo in un set cinematografico. Il film ha la regia di Luca Guardabascio, che torna dietro la macchina da presa per dirigere un cast tra cui spiccano i nomi di Massimo Bonetti, Anna Marcello, Marc Fiorini, Giordano Petri, Daniel McVicar, Francesco Baccini, Alessandro Paci, Roberto Ciufoli, Donatella Pompadour, Francesca Cardinale, Graziano Salvadori e ancora di Annarita Del Piano, la mamma di Checco Zalone in “Cado dalle nubi”, che reciteranno al fianco di attori non professionisti, tutte donne. Presenti anche gli aretini Santi Cherubini, Claudio Paffetti e Pierangelo Menci.

Il film è prodotto da Around culture ed i finanziamenti sono frutto di una combinazione di crowdfunding e product placement. Crowfounding che è stato portato avanti durante i concerti di Francesco Baccini, autore della colonna sonora della pellicola. Il film narra una doppia storia di violenza e abusi domestici ed è tratta dal libro “Senza rumore” di Michele Ferruccio Tuozzo.

“Ogni volta che Arezzo è scelta come set cinematografico è un onore e una opportunità di visibilità della città, che è uno scrigno artistico e architettonico e va fatta conoscere anche attraverso il cinema” ha detto l’assessore Marcello Comanducci.

                                                                                                           

Azioni sul documento

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo