Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

venerdì, 18 Gennaio 2019
Portale Ufficio Stampa Archivio comunicati 2013 “Faccia di ladro” per la prima volta ad Arezzo
Conferenze stampa

Ecco via Oriana Fallaci

14 gennaio 2019 - ore 12.00 - Angolo viale Mecenate - via Trasimeno presso il sottopasso ferroviario ciclabile

La scuola per genitori

10 gennaio 2019 - ore 11.30 - Sala del camino di palazzo comunale

Altro…
Attività amministratori

Attività di Giunta

Attività di Consiglio

Archivio attività

Archivio Comunicati

Archivio storico dei comunicati

Archivio comunicati dell'ultimo mese

Archivio comunicati dell'ultimo anno

Esprimi il tuo parere

Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative:

Si

No, e ti dico il perchè

 

“Faccia di ladro” per la prima volta ad Arezzo

Alla Casa delle Culture il cortometraggio girato durante l'antiquaria

Sabato 25 maggio alle 21, in occasione dell’inaugurazione della Casa delle Culture verrà presentato per la prima volta in Arezzo il cortometraggio “L’uomo dalla faccia di ladro”. Prodotto dalla Rossellini Film e TV di Roma, è stato girato per lo più ad Arezzo in occasione della Fiera Antiquaria e ha ottenuto il riconoscimento di “interesse culturale nazionale” dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali. È stato girato col Patrocinio del Comune di Arezzo e la collaborazione dell’Associazione NO MAD.

La storia, ispirata a un racconto di Achille Campanile, parla di Cesare, un uomo perbene che decide di diventare il ladro perfetto giocando appunto sull’abitudine di giudicare una persona dal proprio aspetto: per avere successo, un ladro non deve avere la “faccia da ladro”. Quanto più avrà una faccia poco raccomandabile, tanto più avrà difficoltà a fare il criminale. Ma se l’aspetto è rassicurante, sarà più semplice far ricadere la colpa del crimine su altre persone, magari con il volto da delinquente.

“L’idea di presentare il cortometraggio in occasione dell’inaugurazione della Casa delle Culture - dice Silvia Martini dell'associazione NO MAD - vuole essere un buon auspicio per le attività a venire offrendo anche l’occasione di pensare: quanto ci facciamo condizionare dalla prima impressione? Quanto incidono la fisionomia e le caratteristiche fisiche in un nostro giudizio? Quanto la particolarità di una persona può essere discriminante? E quali possono essere le conseguenze di questo stesso giudizio?”.

“Quando ho letto il copione ho subito pensato alla Fiera - dice Felice Brunetto sempre di NO MAD - dove ho lavorato per anni e luogo che trovo di una particolarità impareggiabile in Italia. L’idea è stata dunque quella di valorizzare sempre più Arezzo come location cinematografica ed è stato un piacere coinvolgere la cittadinanza in una produzione di questo livello. Le comparse e le piccole parti sono infatti tutte aretine e la Fiera Antiquaria è uno scenario perfetto”.

Il cortometraggio ha già vinto il primo premio al Festiva di Contursi (SA), è stato presentato al Festival CortinaMetraggio. Attualmente è in concorso al RIFF (Roma Indipendent Film Festival). Il cast è di tutto rilievo, con Francesco Benigno, Mauro Negri e Natale Russo. La regia e il testo sono di Alessandro Palminiello, giovane regista già autore per “Le Iene”.

Alla presentazione ad Arezzo, saranno presenti proprio il produttore, il regista e gli attori. Appuntamento dunque alle 21 presso la Casa delle Culture, Piazza Fanfani. L’ingresso è libero.

Azioni sul documento

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo