Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

giovedì, 12 Dicembre 2019
Portale Ufficio Stampa Approfondimenti Approfondimento: la petizione del MoVimento 5 Stelle Arezzo per l'attuazione del referendum sull'acqua pubblica
Conferenze stampa

Novità alla scuola Sante Tani

12 dicembre 2019 - ore 11.00 - Ingresso materna, via Generale da Bormida

Polizia locale: dati lusinghieri

11 dicembre 2019 - ore 11.30 - Sala Giostra del Saracino di palazzo comunale

Altro…
Attività amministratori

Attività di Giunta

Attività di Consiglio

Archivio attività

Archivio Comunicati

Archivio storico dei comunicati

Archivio comunicati dell'ultimo mese

Archivio comunicati dell'ultimo anno

Esprimi il tuo parere

Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative:

Si

No, e ti dico il perchè

 

Approfondimento: la petizione del MoVimento 5 Stelle Arezzo per l'attuazione del referendum sull'acqua pubblica

Al Sindaco di Arezzo

 

OGGETTO: petizione per l’attuazione dell’esito referendario a seguito del D.P.R. 116 del 18/07/2011 “... è fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo”

 

- In ottemperanza a quanto espresso dall’esito referendario del 12 e 13 giugno 2011 e quindi anche alla volontà della maggioranza assoluta dei cittadini della città di Arezzo, nonché della sentenza n° 26/2011 della Corte Costituzionale, che precisa che “la normativa residua è immediatamente applicabile”;

- preso atto che la delibera di ATO 4 sulle tariffe è un atto amministrativo e pertanto è subordinato a una legge, quale è il D.P.R 116/2011;

- in virtù della firma del Sindaco a favore della ripubblicizzazione del S.I.I.;

- a fronte anche della quota maggioritaria che il Comune di Arezzo ha in Nuove Acque s.p.a;

- tenuto conto che secondo quanto esplicitato dal Commissario Dario Casini, il quale ritiene che “l’assemblea della società mista a maggioranza pubblica Nuove Acque” sia il “luogo deputato al dibattito e alle conseguenti decisioni sul tema”;

- considerando che più volte la società Nuove Acque è stata richiamata dal Ministero dell’Ambiente poiché a oggi non ha ancora adottato il metodo normalizzato per la tariffa, nella quale viene inconfutabilmente evidenziato la presenza della quota fissa;

 

tutto ciò premesso, i sottoscrittori della presente petizione chiedono al Sindaco Giuseppe Fanfani:

 

-         di farsi promotore, come già fatto dalla collega Frullani di Sansepolcro, dell’orientamento e delle scelte della cittadinanza e sostenere la campagna “Obbedienza Civile” promossa dal Comitato Acqua Pubblica volta all’eliminazione della remunerazione del 7% del capitale investito.

-         Di richiedere la convocazione, a norma dell’art.18.1 dello statuto di Nuove Acque, del Consiglio di Amministrazione della suddetta azienda con all’o.d.g. la discussione sull’abolizione della quota fissa come previsto dal referendum popolare.

 

Augurando un buon lavoro, salutiamo cordialmente.

 

Lucio Bianchi e Daniele Farsetti

MoVimento 5 Stelle Arezzo

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo