Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

domenica, 22 Gennaio 2017
Portale Il Comune Ufficio servizi demografici e statistica Elettorale Elezioni Referendum 4 dicembre 2016 Notizie Referendum del 4 dicembre 2016. Elettori residenti all'estero
Referendum
 

Referendum del 4 dicembre 2016. Elettori residenti all'estero

Opzione per l'esercizio di voto in Italia.

Gli elettori residenti stabilmente all’estero iscritti all’AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero) riceveranno come di consueto il plico elettorale al loro domicilio al fine di votare per corrispondenza nella circoscrizione estera. Si ricorda che è onere del cittadino mantenere aggiornato il Consolato circa il proprio indirizzo di residenza.

Chi si trovasse temporaneamente in Italia ha la facoltà di venire a votare in Italia, nel Comune dove risulta iscritto nelle liste elettorali, previa apposita e tempestiva opzione, valida per un’unica consultazione. Il diritto di opzione per il voto in Italia deve essere esercitato entro il prossimo 8 ottobre 2016 ovvero entro i dieci giorni successivi alla data di pubblicazione del Decreto del Presidente della Repubblica di indizione del referendum.

L’opzione dovrà pervenire all’Ufficio consolare operante nella circoscrizione di residenza dell’elettore, attraverso un’apposita dichiarazione su carta libera che riporti: nome, cognome, data e luogo di nascita, luogo di residenza, indicazione del comune italiano d'iscrizione all'anagrafe degli italiani residenti all'estero, l'indicazione della consultazione per la quale l'elettore intende esercitare l'opzione. La dichiarazione deve essere datata e firmata dall'elettore e accompagnata da fotocopia non autenticata di un documento di identità del richiedente, e può essere inviata per posta, per telefax, per posta elettronica anche non certificata, oppure fatta pervenire a mano al Consolato anche tramite persona diversa dall’interessato ENTRO IL 8 OTTOBRE 2016 (con possibilità di revoca entro lo stesso termine) .

Se l’opzione viene inviata per posta, l’elettore ha l’onere di accertarne la ricezione, da parte dell’Ufficio Consolare, entro il termine prescritto.

Si ricorda che eventuali opzioni effettuate in occasione di precedenti consultazioni politiche o referendarie non hanno più effetto. Inoltre chi andrà a votare in Italia non usufruirà di alcun rimborso per le spese di viaggio sostenute ma solo delle agevolazioni tariffarie previste sul territorio nazionale.

Si rende disponibile il modulo che può essere utilizzato per formulare l’opzione per l’esercizio del voto in Italia.

« gennaio 2017 »
gennaio
lumamegivesado
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031
 

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo