Tu sei qui

IMU 2020

Share button

IMU 2020

dal 1 gennaio 2020 l'IMU è regolata dall'art. 1, commi da 739 a 783 della L. 160/2019. Il comma 738 della suddetta normativa ha, tra l'altro, disposto l'abolizione della Tasi a far tempo dal 01/01/2020.

L'articolo 1, comma 740, della Legge 160/2019, dispone che il possesso dell'abitazione principale o assimilata, secondo la definizione data dalla norma medesima  (comma 741) non è sottoposta  a tassazione. Si ricorda che l'abitazione principale ai fini IMU è quella, e solo quella, nella quale il possessore e i componenti del suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente.

A seguito delle novità introdotte dal 2020 il Comune ha adottato le seguenti Delibere:

- Delibera del Consiglio Comunale n. 15 del 20/04/2020 con la quale vengono approvate le aliquote relative all'Imposta Municipale Propria (IMU) per l'anno 2020, consultabile nella sezione allegati;

- Delibera della Giunta Comunale n. 137 del 18/05/2020 con la quale vengono adottati i valori venali in comune commercio delle aree fabbricabili ai fini dell'applicazione della nuova IMU per l'anno d'imposta 2020. Il testo della Deliberazione della GC, la Relazione allegata alla stessa e la tabella dei nuovi valori sono consultabili nella sezione allegati;

- Delibera del Consiglio Comunale n. 36 del 20/05/2020 con la quale viene approvato il Regolamento dell'Imposta Municipale Propria Nuova IMU consultabile nella sezione allegati;

- Delibera del Consiglio Comunale n.  38  del 20/05/2020 con la quale viene approvato il Regolamento Comunale per la rateizzazione degli atti di accertamento esecutivo e delle intimazioni di pagamento  consultabile nella sezione allegati;

  Si ricorda che il versamento dell'acconto scade il 16 giugno 2020 e il versamento del saldo il 16 dicembre 2020.

In questa sezione alla voce "link utili" è disponibile una calcolatrice ad uso dei contribuenti per il calcolo dell'acconto e del saldo Imu 2020.

Importante

 ai sensi dell'art. 177 del cosiddetto Decreto Rilancio (D.L. 34/2020), ai sensi dell'art. 78 del D.L. 104/2020 e ai sensi della Legge n. 176 del 18/12/2020 (che ha convertito in legge con modificazioni il c.d. Decreto Ristori (D.L. n. 137/2020) e abrograto espressamente i Decreti Ristori bis (D.L. n. 149/2020), Ristori ter (D.L. n. 154/2020) e Ristori quater (D.L. n. 157/2020), con salvezza degli atti e dei provvedimenti adottati), è stata disposta l'esenzione del versamento dell'acconto e/o saldo IMU 2020 per specifici settori economici ed in presenza di determinati requisiti meglio specificati nella sezione Istruzioni pagamento acconto IMU 2020 e Istruzioni pagamento saldo IMU 2020.

Per comunicare il diritto all'esenzione è necessario presentare la Dichiarazione IMU 2020 (scadenza 30/06/2021) con il modello di dichiarazione di cui al Decreto del Ministro dell'Economia e delle Finanze 30 ottobre 2012, nell'attesa che venga adottato il nuovo DM  previsto dal comma 769 dell'art. 1 della L. 160/2019:

- indicando i riferimenti catastali dell'immobile per il quale si è fruito dell'esenzione;

- barrando la casella esente;

- riportando, nelle annotazioni, il riferimento normativo in base al quale si ha diritto all'esenzione: 

art. 177 del D.L. 34/2020 e art. 78 del D.L. 104/2020 per esenzione prima e seconda rata IMU 2020;

art. 9 D.L. 137/2020, art. 5 D.l. 149/2020 art. 8 del 157/2020 per esenzione seconda rata IMU 2020.

 

Ufficio Competente: 
Area tematica: