Censimento 2021

Share button

Riparte ad ottobre la terza edizione del Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni. Le famiglie aretine coinvolte nelle precedenti edizioni sono state n. 2.995 nel 2018 e n. 2.883 nel 2019. Le attività di rilevazione sono state sospese nel 2020 a causa dell’emergenza sanitaria ma sono proseguite le attività svolte dal Comune per conto dell’Istat di verifica di n. 9.087 indirizzi.

L’edizione 2021 che sta per aprire i battenti coinvolge n. 2.343 famiglie aretine. Sono 1.155 le famiglie coinvolte nella Rilevazione da Lista che hanno ricevuto in questi giorni una lettera informativa da parte dell’Istat in cui sono riportate le credenziali di accesso  per la restituzione on line del questionario. Sono 1.188 quelle invece coinvolte nella rilevazione Areale che saranno contattate al proprio domicilio,  a partire dai primi giorni di ottobre,  da un rilevatore  che lascerà presso le cassette postali biglietti da visita con i recapiti personali e del Comune.

I rilevatori sono riconoscibili dall’apposito tesserino Istat identificativo  con foto e timbro del Comune e dal tablet Istat in dotazione  per effettuare l’intervista.  Chiunque sia privo di questi elementi di riconoscimento e strumenti di lavoro non è dunque incaricato a svolgere qualsiasi operazione relativa al censimento.

Le  famiglie possono rivolgersi al Centro Comunale di Rilevazione (piazza Amintore Fanfani 1, mail: censimentopopolazione@comune.arezzo.it, tel: 0575/377237- 377199) per verifiche sui rilevatori, informazioni sui questionari o per appuntamenti.

Interviste su appuntamento

Le famiglie che hanno ricevuto la lettera informativa Istat o che sono state contattate presso la propria abitazione da un rilevatore, se non hanno risposto in maniera autonoma, possono restituire il questionario attraverso l’intervista faccia a faccia o telefonica tramite uno dei seguenti canali:

  1. attendere di essere contattate dal rilevatore per effettuare l’intervista presso il proprio domicilio o presso il Centro Comunale di Rilevazione;
  2. attendere la chiamata dell’operatore comunale per effettuare l’intervista in modalità telefonica;
  3. contattare il Centro Comunale di Rilevazione per prenotare l’intervista: telefoni 0575 377 237-199-204-222 o mail censimentopopolazione@comune.arezzo.it. L'intervista verrà effettuata presso il proprio domicilio o presso il Centro Comunale di Rilevazione.

Contatti ed Informazioni

Il Centro Comunale di Rilevazione si trova al primo piano del Palazzo Sportello Unico, presso l’Ufficio Statistica,  in piazza A. Fanfani 1 - 52100 Arezzo; tel. 0575/377 237-204-199-222 - mail censimentopopolazione@comune.arezzo.it. Responsabile dr.ssa Rossella Iannaccone, Direttore Ufficio Servizi Demografici e Statistica - telefono 0575/377229, mail r.iannaccone@comune.arezzo.it.

L’ufficio riceve il pubblico su appuntamento:

- il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13.30;

- il martedì e giovedì dalle 8.30 alle 13.30 e dalla 15.00 alle 17.30

- il sabato  dalle 8.30 alle 13.00.

Dettagli e informazioni sono consultabili inoltre sul sito Istat o possono essere richieste al Numero Verde Istat 800 188 802 attivo fino al 20 dicembre, dalle  ore 9.oo alle ore 21.00

Se ne fai parte, fai la tua parte: L’Istat ed il Comune chiedono  la collaborazione di tutte le famiglie. Aderire è un obbligo di legge, ma anche un’importante opportunità per contribuire alla buona riuscita della rilevazione nell’interesse proprio e di tutta la collettività.  I dati richiesti contribuiranno a fornire alle istituzioni informazioni più aggiornate sulle caratteristiche socio-demografiche della popolazione che consentiranno di  studiare meglio le future politiche economiche e sociali e di creare strategie di gestione e ottimizzazione dei servizi ai cittadini.

Riservatezza dei dati: Tutte le informazioni raccolte saranno trattate nel rispetto della normativa in materia di tutela del segreto statistico (art.9 D. Lgs. n..322/1989) e protezione dei dati personali (Regolamento UE 2016/679, D. Lgs. n.196/2003 e D. Lgs. n.101/2018). I dati saranno diffusi in forma aggregata e comunque secondo modalità che non rendano possibile  risalire alle persone che li forniscono o cui si riferiscono, assicurando così la massima riservatezza.

Obbligo di risposta: Le famiglie estratte a campione sono tenute a  fornire i dati richiesti.  La partecipazione al Censimento è un obbligo di legge soggetto a sanzione. In caso di rifiuto sarà  avviato il procedimento per l’accertamento della violazione dell’obbligo di risposta  e per l’applicazione della relativa sanzione amministrativa pecuniaria, ai sensi degli artt. 7 e 11 del D.Lgs. 6 settembre 1989 n.322, che va da un importo minimo di € 206,00 fino ad un massimo di € 2.065,00.

Il nuovo modello del Censimento permanente: Il Censimento permanente coinvolge da ottobre a dicembre di ogni anno, a partire dal 2018,  un campione di famiglie estratte in modo casuale dall’Istat. Il nuovo modello di Censimento presenta i seguenti vantaggi: più velocità nella raccolta dati, maggiore possibilità di analizzare la situazione nazionale e locale (anno per anno e non più per decennio) e soprattutto ridotti costi per la pubblica amministrazione.  Alla fine delle attività del Censimento anno 2021 verrà determinata da Istat la popolazione legale residente nel Comune di Arezzo.

Normativa di riferimento: Il Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni, previsto dal Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio (CE) n. 763 del 9 luglio 2008, è stato introdotto nell’ordinamento italiano dal D. Lgs 179/2012, convertito con modificazioni dalla legge 221/2012, ed indetto con la Legge 27 dicembre 2017, n. 205 (comma 227 lett. a).

Area tematica: