Tu sei qui

ARERA - Disposizioni in materia di trasparenza nel servizio di gestione dei rifiuti urbani e assimilati

Share button

In ottemperanza all'art. 3 della Delibera Arera (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) n. 444/2019 del 31 ottobre 2019 si forniscono i seguenti contenuti informativi:

a) il gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti compreso la raccolta, il trasporto, lo spazzamento e il lavaggio delle strade è la Società SEI TOSCANA SRL;

b) il soggetto che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti è il COMUNE DI AREZZO;

-  per  informazioni e chiarimenti sull'attività di gestione delle tariffe i contribuenti possono rivolgersi allo Sportello Unico, Piazza A. Fanfani n. 1, nei seguenti orari di apertura al pubblico: Lunedì - Mercoledì - Venerdì - 08.30 - 13.00;  Martedì - Giovedì: 8.30 - 13.30; 15,00 - 17,30. Per richieste telefoniche relative ad informazioni e chiarimenti rivolgersi al numero 0575/377777 - oppure ai numeri 0575/377747/377789/377748 dalle ore 11.00 alle ore 13.00 dal lunedì al venerdì. Ulteriori notizie ed informazioni possono essere inviate tramite il seguente indirizzo di posta elettronica: tassarifiuti@comune.arezzo.it, tramite Pec: comune.arezzo@postacert.toscana.it; tramite raccomandata A/R in P.zza A. Fanfani, 1 52100 Arezzo.

- le informazioni circa la gestione dei rifiuti possono essere reperite chiamando il n. verde 800.122.484;

c)  la modulistica per la presentazione di richieste di revisione/discarico degli atti inerenti la gestione amministrativa del tributo è scaricabile dalla pagina web del sito del Comune di Arezzo: www.comune.arezzo.it/aree tematiche/tributi comunali/Tari/modulistica.

- la modulistica per l’invio di reclami alla Società Sei Toscana Srl è scaricabile accedendo al sito: https://seitoscana.it/segnalazioni-reclami-consigli

d)  tutte le informazioni relative al calendario e agli orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell’utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione sono reperibili ai seguenti link:

https://seitoscana.it/comuni/arezzo/raccolta-rifiuti

https://seitoscana.it/comuni/arezzo/centri-di-raccolta

- tutte le informazioni sul servizio con riferimento all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza sono disponibili sulla app Arezzo Clean, disponibile per dispositivi android e iOS sulle rispettive piattaforme

e)  attualmente non ci sono campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e nuove aperture o chiusure di centri di raccolta;

f) le istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto sono reperibili accedendo al seguente link: https://static.seitoscana.it/raccolta-rifiuti/3/pieghevole%20fuori%20pap_zFwdV.pdf

Tutte le informazioni sulla gestione domestica dei rifiuti e la loro corretta separazione sono disponibili sulla app Arezzo Clean, disponibile per dispositivi android e iOS sulle rispettive piattaforme;

g) la Carta della qualità del servizio vigente è liberamente scaricabile; https://static.seitoscana.it/pagine/90/Carta%20dei%20servizi_CSTrS.pdf

h) la percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell’ambito territoriale in cui è ubicata l’utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso, calcolata come indicato all’Articolo 10, commi 10.1 e 10.2 è la seguente;

2017    39.85%

2018    40.31%

2019    45.40 % 

i) lo spazzamento e l'igiene urbana sono articolati in funzione delle differenti aree del territorio e della città. Servizi (spazzamento manuale, meccanizzato e misto nonché lavaggio delle strade e svuotamento dei cestini) e relative frequenze sono rappresentati con riferimento all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza sulla app Arezzo Clean, disponibile per dispositivi android e iOS sulle rispettive piattaforme

j) si riportano qui di seguito 4 esempi di calcolo del tributo:

1) utenza domestica con 2 componenti con superficie di mq 100: tariffa fissa: tariffa fissa unitaria € 1,80294 x 100 (superficie) = € 180,29 tariffa variabile € 75,79498  tributo per l’esercizio di funzioni di tutela ambientale TEFA (€ 180,29 + € 75,79) x 4,7% = € 12,04 Totale tributo: € 180,29 + € 75,79 + € 12,04 = € 268,12 con arrotondamento € 268,00 (1a rata acconto € 134,00 – 2a rata a saldo € 134,00)  

2) utenza domestica non residente con 2 componenti con superficie di mq 100 con riduzione per uso stagionale: tariffa fissa: tariffa fissa unitaria € 1,80294 x 100 (superficie) = € 180,29 tariffa variabile € 75,79498  riduzione per uso stagionale € 75,79498 x 30% = € 22,74 tributo per l’esercizio di funzioni di tutela ambientale TEFA (€ 180,29 + € 53,05) x 4,7% = € 10,97 Totale tributo: € 180,29 + € 75,79 – € 22,74 + € 10,97 = € 244,31 con arrotondamento € 244,00 (1a rata acconto € 122,00 – 2a rata a saldo € 122,00) Esempio di calcolo del tributo

  3) utenza non domestica in categoria 11 (Uffici) con superficie di mq. 100 : tariffa fissa: tariffa fissa unitaria € 3,16579 x 100 (superficie) = € 316,58 tariffa variabile: tariffa variabile unitaria € 1,13137 x 100 = € 113,14  tributo per l’esercizio di funzioni di tutela ambientale TEFA (€ 316,58 + € 113,14) x 4,7% = € 20,2 Totale tributo: € 316,58 + € 113,14 + € 20,2 = € 449,92 con arrotondamento € 450,00 (1a rata acconto € 225,00 – 2a rata saldo € 225,00)  

4) utenza non domestica in categoria 21 (Attività artigianali specifiche) con superficie di mq. 500 e riduzione per commercio all’ingrosso: tariffa fissa: tariffa fissa unitaria € 1,89517 x 500 (superficie) = € 947,58 tariffa variabile: tariffa variabile unitaria € 0,49190 x 500 = € 245,95  riduzione: € 245,95 x 50% = € 122,98 tributo per l’esercizio di funzioni di tutela ambientale TEFA (€ 947,58 + € 122,98) x 4,7% = € 50,32 Totale tributo: € 947,58 + € 245,95 – € 122,98 + € 50,32 = € 1120,88 con arrotondamento € 1121,00 (1a rata acconto € 561,00 - 2a rata € 560,00)

k) eventuali riduzioni tariffarie possono essere richieste presentando la relativa istanza accedendo alla seguente pagina web del sito del Comune di Arezzo: www.comue.arezzo.it /aree tematiche/tributi comunali/Tari/modulistica.

 l) le tariffe relative all'anno 2019 sono state approvate con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 22 del 22/03/2019 consultabile nell'home page del sito www.comune.arezzo.it/areetematiche/tributi comunali/Tari2019

m) con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 66 del 15/05/2014 è stato approvato il Regolamento per l'istituzione e l'applicazione del tributo, successivamente modificato con Deliberazione n. 47 del 28/04/2016, Deliberazione n. 27 del 06/03/2017, Deliberazione n. 107 del 21/12/2018 e Deliberazione n. 120 del 17/12/2019, consultabile nell'home page del sito www.comune.arezzo.it/areetematiche/tributi comunali/Tari2019

 n) il pagamento è consentito esclusivamente con il modello F24

o) le scadenze per il versamento della Tari 2020 sono due con scadenza il 15 ottobre 2020 e il 15 dicembre 2020 così come stabilito con Provvedimento Dirigenziale n. 1005 del 15/05/2020 consultabile nel sito istituzionale www.comune.arezzo.it/areetematiche/tributicomunali/Tari/Tari2020.

p) al contribuente che non versi alle prescritte scadenze le somme indicate nell’invito di pagamento è notificato, anche a mezzo raccomandata A.R. e a pena di decadenza entro il 31 dicembre del quinto anno successivo all’anno per il quale il tributo è dovuto, avviso di accertamento per omesso o insufficiente pagamento. L'avviso di accertamento indica le somme da versare in unica rata entro sessanta giorni dalla notifica, con addebito delle spese di notifica, e con applicazione della sanzione del 30% dell’importo omesso o tardivamente versato, stabilita dall’art. 13 del D.Lgs 471/1997, oltre agli interessi di mora. L'avviso di accertamento contiene l’avvertenza che, in caso di inadempimento, si provvederà alla riscossione coattiva con aggravio delle spese di riscossione. (Art. 26 Regolamento comunale TARI).

In caso di omesso, insufficiente o tardivo versamento del tributo risultante dalla dichiarazione alle prescritte scadenze viene irrogata la sanzione del 30% dell’importo omesso o tardivamente versato, stabilita dall’art. 13 del D.Lgs 471/97. Per la predetta sanzione non è ammessa la definizione agevolata ai sensi dell’art. 17, comma 2, del D.Lgs 472/97 (Art. 29 Regolamento comunale TARI).

Gli interessi di mora, di rateazione e di rimborso sono computati nella misura del vigente tasso legale.Gli interessi sono calcolati con maturazione giorno per giorno con decorrenza dal giorno in cui sono divenuti esigibili (Art. 30 Regolamento comunale TARI)

 q) La segnalazione di errori, la presentazione di dichiarazioni di variazione, nonché i moduli per la richiesta di rimborsi sono accessibili e scaricabili alla seguente pagina web del sito del Comune di Arezzo: www.comune.arezzo.it/areetematiche/tributi comunali/tari/Modulistica

r)  non è stata ancora attivata la possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico. Si informa che dal 2021 gli inviti di pagamento potranno essere inviati via mail ai contribuenti che ne facciano richiesta. A tal fine nell’invito di pagamento per l’anno 2020 il contribuente verrà avvertito di questa possibilità e verrà allegata una modulistica con la quale potrà fornire la propria mail e richiedere che sulla stessa siano veicolati gli inviti di pagamento.

s) Nel corso dell'anno 2020 non vi sono state modifiche relativamente

1) alla modalità di raccolta dei rifiuti urbani, nei casi di estensione del servizio di raccolta differenziata e di passaggio da raccolta stradale a raccolta porta a porta;

2) modifiche nel calendario della raccolta porta a porta;

3) modifiche nelle modalità di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade che comportino effetti sui comportamenti degli utenti, in particolare quando implichino divieti relativi alla viabilità e alla sosta;

4) modifiche nel regime di tariffazione del servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani;

5) modifica del soggetto che effettua l’attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti.

Area tematica: