Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

mercoledì, 24 Luglio 2019
Portale Ufficio Stampa Archivio comunicati 2019 Isa Danieli e Giuliana de Sio in scena al Teatro Petrarca
Conferenze stampa

Parco di Lignano, serata con musica acustica dal vivo

24 luglio 2019 - ore 12.00 - Sala "Giostra del Saracino"

Quarata: il restauro di mura e camminamenti

2 luglio 2019 - ore 11.30 - Piazzetta all’interno della parte storica della frazione

Altro…
Attività amministratori

Attività di Giunta

Attività di Consiglio

Archivio attività

Archivio Comunicati

Archivio storico dei comunicati

Archivio comunicati dell'ultimo mese

Archivio comunicati dell'ultimo anno

Esprimi il tuo parere

Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative:

Si

No, e ti dico il perchè

 

Isa Danieli e Giuliana de Sio in scena al Teatro Petrarca

Sabato 19 e domenica 20 gennaio le due attrici italiane presentano “Le Signorine”, un testo di Gianni Clementi per la regia di Pierpaolo Sepe che unisce comicità e drammaticità

Due grandi attrici italiane per una pièce che alterna registri comici e drammatici: sabato 19 e domenica 20 gennaio ad Arezzo Isa Danieli e Giuliana de Sio portano in scena in LE SIGNORINE, lo spettacolo con cui prosegue la stagione teatrale che Fondazione Guido d’Arezzo, Fondazione Toscana Spettacolo onlus e Comune di Arezzo propongono al Teatro Petrarca.

 

Prodotto da Nuovo Teatro per la regia Pierpaolo Sepe, “Le Signorine” racconta di due sorelle zitelle “offese” da una natura ingenerosa, che trascorrono la propria esistenza in un battibecco infinito.

Isa Danielli e Giuliana De Sio sono Addolorata e Rosaria, e per loro qualsiasi circostanza o avvenimento diviene argomento di animata e inconciliabile discussione. Rosaria domina, Addolorata subisce. Finché un inaspettato, drammatico episodio sembra capovolgerne i ruoli. Danieli e De Sio esaltano l’incalzante comicità, ma anche la struggente malinconia e drammaticità del testo di Gianni Clementi, in uno spettacolo intimo e claustrofobico, nel quale le protagoniste diventano lo specchio della società attuale, sempre più portata a considerare “il mondo fuori” come il nemico. Il piccolo appartamento delle due zitelle diventa allora una sorta di avamposto; le finestre, delle feritoie da cui osservare, senza essere visti, il pericolo che incombe.

 

La stagione del Teatro Petrarca prosegue poi con il musical: da venerdì 1 a domenica 3 febbraio, Lorella Cuccarini e Giampiero Ingrassia sono protagonisti di NON MI HAI PIÙ DETTO TI AMO.

Cambio di programma invece per il successivo appuntamento: a differenza di quanto annunciato, lo spettacolo VOCI NEL BUIO (previsto per il 9 e 10 febbraio) è stato annullato e verrà sostituito con la recita del MISANTROPO di Molière che sabato 16 e domenica 17 febbraio vede protagonisti al Teatro Petrarca Giulio Scarpati e Valeria Solarino, per la regia di Nora Venturini.

Si prosegue poi con Glauco Mauri e Roberto Sturno che martedì 12 e mercoledì 13 marzo sono interpreti de I FRATELLI KARAMAZOV di Fëdor Dostoevskij, mentre sabato 30 e domenica 31 marzo Alessio Boni e Serra Yilmaz portano in scena DON CHISCIOTTE.

 

Accanto alla stagione di prosa debutta “TEATRI DI CONFINE, nuove scene nuovi pubblici” una rassegna di tre spettacoli all’insegna della contaminazione e della sperimentazione.  

Danza protagonista dell’appuntamento di venerdì 22 febbraio con la Compagnia Nuovo BallettO di ToscanA diretto da Cristina Bozzolini in LA BELLA ADDORMENTATA, per poi tornare alla prosa sabato 16 marzo con Pippo Delbono che presenta LA GIOIA mentre martedì 26 marzo Lino Musella è JAN FABRE, The Night Writer- Giornale notturno.

 

Venerdì 8 marzo, in occasione della Festa della Donna appuntamento speciale fuori abbonamento con CINEMARIA uno spettacolo divertente di e con Maria Cassi.

 

Informazioni: Fondazione Guido d’Arezzo, Corso Italia 102; tel. 0575356203; fondazioneguidodarezzo@gmail.com. Pagina Facebook: Arezzo Cultura

 

Teatro Petrarca, via Guido Monaco 12, tel. 0575 1739608

 

www.comune.arezzo.it; www.toscanaspettacolo.it

 

 

Azioni sul documento

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo