Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

lunedì, 17 Febbraio 2020
Portale Ufficio Stampa Archivio comunicati 2019 A scuola senza zaino: la collaborazione del Comune di Arezzo al progetto della scuola elementare di Staggiano
Conferenze stampa

Il Comune di Arezzo e la Tribù dei nasi rossi: la collaborazione

18 febbraio 2020 - ore 10.00 - Sala del camino di palazzo comunale

Il fumetto di Orgoglio Amaranto nelle scuole primarie

8 febbraio 2020 - ore 11.30 - Informagiovani

Altro…
Attività amministratori

Attività di Giunta

Attività di Consiglio

Archivio attività

Archivio Comunicati

Archivio storico dei comunicati

Archivio comunicati dell'ultimo mese

Archivio comunicati dell'ultimo anno

Esprimi il tuo parere

Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative:

Si

No, e ti dico il perchè

 

A scuola senza zaino: la collaborazione del Comune di Arezzo al progetto della scuola elementare di Staggiano

Alla scuola elementare di Staggiano, compresa nell’ambito dell’istituto comprensivo Margaritone, con l’inizio del nuovo anno scolastico sono in vista alcune sorprese tra i banchi. Anzi, la principale novità riguarderà proprio questi ultimi perché con il progetto “A scuola senza zaino” ne sono stati acquistati vari di tipologia funzionale a un lavoro di gruppo. Dunque, i bambini non siederanno singolarmente al loro banco, per l’appunto, ma si divideranno tra i 4 dell’aula, potendo svolgere l’intera attività didattica con il materiale che troveranno in classe e limitando il tradizionale avanti e indietro da casa con soltanto una piccola cartella data in dotazione. E subito dopo il suono della campanella di entrata, riunione collettiva nella cosiddetta “agorà” per programmare la lezione giornaliera.

“Un ambiente didattico innovativo – ha dichiarato la dirigente scolastica Silvana Valentini – pensato al momento per la prima e la seconda ma con l’idea di estenderlo progressivamente. La sinergia tra genitori e scuola ha reso questi spazi accoglienti e favorevoli all’apprendimento, che beneficerà anche di adeguati stimoli motivazionali”.

I genitori hanno acquistato e sistemato gli arredi, tinteggiato le pareti, il Comune di Arezzo ha contribuito mettendo a disposizione quanto necessario al restyling delle aule: “abbiamo fatto la nostra parte – ha precisato il vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini – convinti dalla bontà della scelta fatta dall’istituto, dall’entusiasmo di padri e madri che hanno lavorato durante l’estate per attuarla e come completamento di quanto avevamo realizzato direttamente come amministrazione su questo immobile nel 2017, con il rifacimento dei bagni e la sostituzione degli infissi”.

Azioni sul documento

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo