Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

venerdì, 21 Febbraio 2020
Portale Ufficio Stampa Archivio comunicati 2017 RipuliAMO specialmente: partito il progetto al parco Pertini e al parco Modigliani
Conferenze stampa

Il Comune di Arezzo e la Tribù dei nasi rossi: la collaborazione

18 febbraio 2020 - ore 10.00 - Sala del camino di palazzo comunale

Il fumetto di Orgoglio Amaranto nelle scuole primarie

8 febbraio 2020 - ore 11.30 - Informagiovani

Altro…
Attività amministratori

Attività di Giunta

Attività di Consiglio

Archivio attività

Archivio Comunicati

Archivio storico dei comunicati

Archivio comunicati dell'ultimo mese

Archivio comunicati dell'ultimo anno

Esprimi il tuo parere

Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative:

Si

No, e ti dico il perchè

 

RipuliAMO specialmente: partito il progetto al parco Pertini e al parco Modigliani

È partito “RipuliAMO specialmente”, un progetto a favore di persone con disabilità intellettive. Ogni giovedì, dalle 14 alle 17 presso il parco Pertini o il parco Modigliani, questi ragazzi potranno mostrare e mettere a frutto le loro capacità ripulendo gli spazi di queste aree verdi pubbliche. L’iniziativa è della Cooperativa sociale TMA group onlus, ha ottenuto il patrocinio dell’amministrazione comunale – assessorato alle opere pubbliche e manutenzione, viene svolta in collaborazione con l’associazione Autismo Arezzo e prevede il supporto di tutor e volontari.

Tra i compiti dei soggetti coinvolti ci sono: svuotare i cestini, raccogliere i rifiuti da terra o in prossimità delle attrezzature e degli arredi. Il tutto pensato a favore di persone che meritano comunque attenzione anche attraverso percorsi di avviamento all’attività lavorativa. L’obiettivo a lungo termine è sensibilizzare la cittadinanza lungo un duplice binario: il decoro e l’inserimento sociale.

Il progetto è pensato per una durata di sei mesi, in questa prima fase arriverà dunque fino alla prossima estate. Tuttavia c’è già da parte dei promotori l’intenzione di implementarlo nel tempo e nel numero dei partecipanti. Un’immagine diversa della… diversità in nome di cinque principi: consapevolezza, azione, inclusione, accettazione, apprezzamento.

Azioni sul documento

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo