Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

lunedì, 23 Settembre 2019
Portale Ufficio Stampa Archivio comunicati 2017 Rinviato alla prossima seduta l’atto di indirizzo sulla nuova sede della PM
Conferenze stampa

Una piazza della solidarietà

23 settembre 2019 - ore 12.00 - Sala Giostra del Saracino di palazzo comunale

Vivere lo sport come inclusione sociale

20 settembre 2019 - ore 12.00 - Sala del camino di palazzo comunale

Altro…
Attività amministratori

Attività di Giunta

Attività di Consiglio

Archivio attività

Archivio Comunicati

Archivio storico dei comunicati

Archivio comunicati dell'ultimo mese

Archivio comunicati dell'ultimo anno

Esprimi il tuo parere

Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative:

Si

No, e ti dico il perchè

 

Rinviato alla prossima seduta l’atto di indirizzo sulla nuova sede della PM

Il suo contenuto illustrato dai proponenti e la richiesta di sospensiva avanzata dal sindaco e approvata

Atto di indirizzo a tripla firma, Francesco Romizi, Alessandro Caneschi e Paolo Lepri, per fermare il procedimento relativo all’acquisto, o alla locazione, sul mercato privato di un immobile da destinare a nuova sede della polizia municipale. “L’alternativa a quelle che sono le ipotesi sul tavolo della giunta è nota e fattibile: l’area comunale di Via Tagliamento, dove insistono anche gli uffici della manutenzione. Un complesso immobiliare scartato aprioristicamente come soluzione, quando invece garantirebbe un cospicuo risparmio nell’investimento programmato. Dove stanno l’indispensabilità e indilazionabilità, criteri che oramai la giustizia amministrativa e contabile ritengono necessari, dell’operazione messa in piedi dalla giunta e che ha tagliato fuori il Consiglio Comunale da ogni decisione? Perché non prestare ascolto a coloro che quella sede dovranno effettivamente abitarla per molte ore al giorno per 365 giorni all’anno, ovvero i vigili che non hanno mancato di manifestare le loro perplessità? Non è inutile rimarcare, infine, che la pubblicazione di un avviso di gara finalizzato all’individuazione di un immobile privato non vincola il Comune alla conclusione del procedimento e quindi all’acquisto qualora nessuna delle proposte pervenute sia ritenuta conveniente o emergano soluzioni nell’ambito delle proprietà comunali”.

Il sindaco ha chiesto la sospensiva dell'atto e il rinvio alla prossima seduta, a causa dell'iter in corso e della sua fase attuale legata all'attività della commissione tecnica: “rassicuro tutti i consiglieri comunali sulla possibilità, in quell’occasione, di intervenire sul tema”. La richiesta è stata approvata.

Ritirati dal consigliere comunale Massimo Ricci gli atti di indirizzo su vuoto a rendere, polizia turistica e vaccinazioni obbligatorie.

Azioni sul documento

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo