Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

mercoledì, 19 Settembre 2018
Portale Ufficio Stampa Archivio comunicati 2017 Il premio Civitas Aretii 2018 a Pupo
Conferenze stampa

Parliamone a Casa Thevenin

19 settembre 2018 - ore 10.30 - Sala Giostra del Saracino di palazzo comunale

“Esistenze fragili”: il nuovo ciclo di conferenze della Biblioteca Città di Arezzo

18 settembre 2018 - ore 10.00 - Sala conferenze Biblioteca Città di Arezzo

Altro…
Attività amministratori

Attività di Giunta

Attività di Consiglio

Archivio attività

Archivio Comunicati

Archivio storico dei comunicati

Archivio comunicati dell'ultimo mese

Archivio comunicati dell'ultimo anno

Esprimi il tuo parere

Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative:

Si

No, e ti dico il perchè

 

Il premio Civitas Aretii 2018 a Pupo

Il sindaco Alessandro Ghinelli e l’assessore Marcello Comanducci hanno consegnato, nel corso dell’ormai tradizionale appuntamento in sala di Consiglio Comunale, il premio Civitas Aretii 2018 al cantante e conduttore televisivo Enzo Ghinazzi, in arte Pupo.

Alla cerimonia erano presenti le rappresentanze dei quartieri e dei fanti, i musici della Giostra, gli sbandieratori e i rettori dei quattro quartieri.

“Siamo giunti alla 15esima edizione del premio Civitas Aretii, istituito nel 2004 alla memoria di uno straordinario personaggio, monsignor Angelo Tafi, che tanto, con i suoi studi e le sue ricerche approfondite, ha contribuito all’arricchimento e alla diffusione della consapevolezza della storia millenaria della nostra città. Un divulgatore vero e appassionato, del quale tutti abbiamo un ricordo vivo e al quale tutti riconosciamo gratitudine per quanto ci ha lasciato in termini di conoscenza – ha detto il sindaco Alessandro Ghinelli. Il riconoscimento va quest’anno ad un artista, e ad un uomo, che vanta una carriera di oltre 40 anni nello spettacolo come cantautore, paroliere, conduttore televisivo e radiofonico, scrittore, attore. Ha passato momenti difficili, ma li ha superati a testa alta. Gli eccezionali successi, italiani e internazionali, conseguiti e che continua a conseguire, non lo hanno mai davvero allontanato dalla sua terra, per la quale ha sempre dimostrato sincero affetto e attaccamento. Ne è prova concreta la sua presenza oggi qui, voluta da noi ma altrettanto da lui che, impegnatissimo in una tournee all’estero, ha organizzato i propri impegni in modo da non mancare. Tutto questo fa di lui un ambasciatore privilegiato, una figura della quale Arezzo non può che compiacersi ed essere orgogliosa. E’ un vero piacere consegnare il premio Civitas Aretii ad Enzo Ghinazzi”.


“Pupo è un artista a 360 gradi. Ha venduto più di 20 milioni di dischi e vinto 11 volte il disco d’oro. Ed è anche autore: ha scritto canzoni per altri, come dei libri – ha proseguito l'assessore Comanducci. Ma soprattutto è stato conduttore tv, con più di 26 programmi all'attivo e conduttore radiofonico. Ha ricoperto piccole parti nei film ed è molto impegnato nel sociale: non dimentichiamo che è uno dei fondatori della nazionale cantanti. Le prossime tappe del suo tour saranno in Canada, Estonia e Russia. Non solo, dopo 11 anni ha inciso un altro album. Pertanto, secondo noi, meritava questo premio dalla sua città”.

“Ringrazio il sindaco e l'assessore Comanducci per aver pensato a me per questo prestigioso premio. Grazie anche agli amici del Saracino, una manifestazione che ormai è conosciuta in tutto il mondo. E complimenti agli sbandieratori e ai musici, che hanno raggiunto elevati livelli di eccellenza artistica. Ricevere un premio dalla propria città ha un valore talmente importante che non è nemmeno paragonabile ad altri riconoscimenti che posso aver ricevuto in giro per il mondo – ha commentato emozionato Enzo Ghinazzi. Nella mia vita ho avuto esperienze di tutti i generi: dalle prime esibizioni nei locali di Arezzo ai primi successi, sfociati in una cattiva concretizzazione di quanto ottenuto. Ero miliardario a 25 anni e indigente a 35. Questo è un premio istituzionale e significa che le istituzioni possono riconoscere i meriti anche a persone che hanno avuto delle grosse difficoltà. Sono sempre stato legato alla mia terra e, negli anni, circondato da musicisti aretini. Sono qui presenti oggi le mie donne che non mi hanno mai abbandonato, anzi mi hanno sostenuto anche quando ero una zavorra. Questo premio dà un senso alle sofferenze che ho affrontato: tutto può accadere, ci si può sempre rialzare e tornare a sentirsi degli uomini, delle persone”.

La motivazione del premio

“A Enzo Ghinazzi, in arte Pupo, cantautore, paroliere, conduttore televisivo e radiofonico, scrittore e attore, da decenni protagonista del panorama musicale e del mondo dello spettacolo. Una lunga e significativa carriera artistica, che lo ha portato alla popolarità non solo in Italia ma anche all'estero, dove riscuote grandi successi. In Russia, in particolare, le sue canzoni e i suoi concerti vengono seguiti da decine di migliaia di fan. Nonostante gli impegni lavorativi e la carriera lo abbiano tenuto, e continuino a tenerlo spesso lontano, Enzo Ghinazzi ha sempre mantenuto un forte legame con la sua terra e le sue radici, che spesso non manca di ricordare, nelle innumerevoli occasioni del suo lavoro di artista e uomo di spettacolo. Appena possibile, torna a casa tra i suoi amici e partecipa alla vita della città, ben nota la sua passione per la Fiera Antiquaria e la sua vicinanza alla squadra di calcio: suo, l'inno della formazione amaranto, composto nel 1982. A lui è dedicato il premio Civitas Aretii 2018: per aver saputo esportare e diffondere l’immagine di Arezzo a testimonianza del suo amore e attaccamento per la città”.

Azioni sul documento

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo