Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

lunedì, 17 Giugno 2019
Portale Ufficio Stampa Archivio comunicati 2017 Comunicati Stampa Via Malpighi: il Comune di Arezzo partecipa a un bando ministeriale per la rimozione dell’amianto
Conferenze stampa

Piazza Guido Monaco in fiore

18 giugno 2019 - ore 15.30 - Piazza Guido Monaco

Parco Pertini: la riqualificazione

13 giugno 2019 - ore 11.00 - Laghetto all'interno del parco

Altro…
Attività amministratori

Attività di Giunta

Attività di Consiglio

Archivio attività

Archivio Comunicati

Archivio storico dei comunicati

Archivio comunicati dell'ultimo mese

Archivio comunicati dell'ultimo anno

Esprimi il tuo parere

Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative:

Si

No, e ti dico il perchè

 

Via Malpighi: il Comune di Arezzo partecipa a un bando ministeriale per la rimozione dell’amianto

Nota dell’assessore Tiziana Nisini

 

La Giunta comunale ha adottato una delibera, su proposta dell’assessore Tiziana Nisini, a seguito della quale il Comune di Arezzo parteciperà a un bando del ministero dell’Ambiente per il finanziamento della progettazione preliminare e definitiva degli interventi di bonifica di edifici pubblici contaminati da amianto fino a un massimo di 15.000 euro.

“L’amministrazione – ha sottolineato Tiziana Nisini – subito dopo l’uscita del bando ministeriale pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il 24 gennaio scorso, si è attivata per parteciparvi e reperire così le risorse necessarie alla rimozione dell’amianto presente nel complesso edilizio di via Malpighi, composto da 4 fabbricati e 93 alloggi di edilizia residenziale pubblica. La rimozione dei materiali nocivi per la salute è una responsabilità che ci siamo presi e che vogliamo portare a termine. L’urgenza di un provvedimento come l’odierna delibera di Giunta è dettata dalla necessità di dare risposte concrete ai residenti che fin dall’evento calamitoso della scorsa estate hanno condotto una legittima battaglia per trovare ascolto negli enti pubblici. Il Comune di Arezzo non si è mai sottratto all’impegno e oggi conferma di volere procedere fino alla soluzione del problema”.

Azioni sul documento

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo