Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

mercoledì, 21 Agosto 2019
Portale Ufficio Stampa Archivio comunicati 2017 Comunicati Stampa Il sindaco Ghinelli a Vicenza con gli orafi aretini: dall’incontro conferme e prospettive
Conferenze stampa

Via Petrarca: lavori in corso

31 luglio 2019 - ore 11.30 - Via Petrarca

Maltempo: il sindaco Alessandro Ghinelli

29 luglio 2019 - ore 10.00 - Sala del camino di palazzo comunale

Altro…
Attività amministratori

Attività di Giunta

Attività di Consiglio

Archivio attività

Archivio Comunicati

Archivio storico dei comunicati

Archivio comunicati dell'ultimo mese

Archivio comunicati dell'ultimo anno

Esprimi il tuo parere

Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative:

Si

No, e ti dico il perchè

 

Il sindaco Ghinelli a Vicenza con gli orafi aretini: dall’incontro conferme e prospettive

Giornata vicentina per il sindaco Alessandro Ghinelli, in visita alle aziende orafe aretine che espongono a VicenzaOro January. Una "trasferta" che ha consentito al sindaco di dialogare direttamente con i nostri produttori. "Nonostante siamo solo ai primi due giorni di fiera l'atmosfera che si respira è positiva. Si percepisce con chiarezza un settore che ha tutta la volontà di reagire alla crisi” commenta Ghinelli. “Innovazione, mercati internazionali, e valorizzazione del Made in Italy sono oggi i temi più sentiti dai nostri orafi, disposti a fare sistema per raggiungere gli obiettivi. Legittimo il timore di una perdita d'identità, ma la consapevolezza di una prospettiva di sviluppo e di crescita danno prova di un settore maturo e responsabile". In occasione dell'opening di VicenzaOro, il sindaco Ghinelli ha incontrato anche il collega sindaco di Vicenza Achille Variati, e il presidente e il vicepresidente di IEG (International Exhibition Group) Lorenzo Cagnoni e Matteo Marzotto. Inevitabile il commento sulla vicenda Arezzo Fiere e Congressi e sulle reali volontà del colosso italiano dell'expo. Sull'argomento molte delle aziende orafe aretine concordano, obtorto collo, circa la inevitabilità dell'operazione, a patto che le esposizioni aretine vengano valorizzate e rimangano in città. La presenza all'interno della società di un colosso fieristico può rappresentare una garanzia in questo senso.

Azioni sul documento

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo