Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

lunedì, 21 Ottobre 2019
Portale Ufficio Stampa Archivio comunicati 2017 Boschi-Banca Etruria
Conferenze stampa

Biblioteca Città di Arezzo: un ricco programma di iniziative

9 ottobre 2019 - ore 12.00 - Sala conferenze via dei Pileati

Progetto di sostegno alle famiglie residenti

30 settembre 2019 - ore 12.00 - Sala Giostra del Saracino di palazzo comunale

Altro…
Attività amministratori

Attività di Giunta

Attività di Consiglio

Archivio attività

Archivio Comunicati

Archivio storico dei comunicati

Archivio comunicati dell'ultimo mese

Archivio comunicati dell'ultimo anno

Esprimi il tuo parere

Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative:

Si

No, e ti dico il perchè

 

Boschi-Banca Etruria

La conferenza stampa del sindaco Alessandro Ghinelli

“Ritengo che tutti i profili, sia di natura politica che di natura giudiziaria per individuare i veri responsabili di questa situazione vadano percorsi. Ho dato mandato all'ufficio legale affinché studi la maniera più opportuna per procedere nei confronti di Maria Elena Boschi e del padre Pier Luigi, all'epoca dei noti fatti rispettivamente Ministro per le riforme isituzionali e vicepresidente dell'istituto di credito, al fine di valutarne i profili di responsabilità per quanto riguarda il danno patrimoniale connesso alla perdita di chance e il danno d'immagine di cui ha sofferto e sta ancora soffrendo la città”.

Il sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli è tornato questa mattina, nel corso di un incontro con i giornalisti, a parlare del “caso” Boschi-Banca Etruria, dopo le dichiarazioni pubblicate sulla stampa nazionale a seguito dell'intervista rilasciata dallo stesso Ghinelli a Klaus Davi. Il sindaco ha voluto precisare come accanto al fortissimo danno d'immagine derivato dalla vicenda, Arezzo e il suo tessuto produttivo abbiano subito una perdita di chance, che si configura come danno materiale diretto.

“Il danno patrimoniale sofferto dal tessuto produttivo aretino al quale, dall'oggi al domani, è venuta meno la banca di riferimento territoriale è indiscutibile. Questo sta avendo conseguenze gravissime sulla crescita e sul benessere del territorio. Un motivo in più, e concreto, per essere convinti di procedere a una verifica di responsabilità da parte dell'ufficio legale”.

Azioni sul documento

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo