Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

domenica, 16 Giugno 2019
Portale Ufficio Stampa Archivio comunicati 2017 Abbattimento delle rette scolastiche, la scelta dell’amministrazione a favore delle famiglie
Conferenze stampa

Parco Pertini: la riqualificazione

13 giugno 2019 - ore 11.00 - Laghetto all'interno del parco

Piazza Grande: il loggiato vasariano. E ora la Giostra

11 giugno 2019 - ore 11.30 - Logge Vasari

Altro…
Attività amministratori

Attività di Giunta

Attività di Consiglio

Archivio attività

Archivio Comunicati

Archivio storico dei comunicati

Archivio comunicati dell'ultimo mese

Archivio comunicati dell'ultimo anno

Esprimi il tuo parere

Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative:

Si

No, e ti dico il perchè

 

Abbattimento delle rette scolastiche, la scelta dell’amministrazione a favore delle famiglie

Contributo unico annuale pari a 252,15 euro. I requisiti necessari

Abbattimento delle rette scolastiche nell’ambito dei servizi educativi 0 – 6 anni: un provvedimento, quello adottato dall’amministrazione, che riguarderà circa 1300 famiglie.

Il Comune di Arezzo, infatti, è assegnatario, in base alla delibera regionale che stabilisce il sistema di riparto del Fondo per il Piano di azione pluriennale per la promozione del sistema integrato dei servizi di educazione e istruzione del MIUR, di risorse pari a 348.729,02 euro,  da utilizzare per i servizi educativi. E l’amministrazione ha deciso di impiegare queste risorse per l’abbattimento delle rette, come misura finalizzata al sostegno alla domanda per l’anno scolastico 2017-2018.

La Giunta comunale, pertanto, ha deliberato di erogare un contributo unico annuale, in favore delle famiglie i cui figli risultano iscritti e frequentanti gli asili nido comunali, privati accreditati, le scuole dell’infanzia comunali e paritarie private, pari a 252,15 euro, purché siano residenti nel Comune di Arezzo, non siano beneficiari di altri contributi erogati allo stesso titolo, ad esempio i buoni scuola, non siano esenti per reddito o per segnalazione del servizio sociale, siano in regola con i pagamenti delle rette per l’intero anno scolastico 2017-2018 e, come ultimo requisito, che l’importo non superi il totale delle rette scolastiche corrisposte al Comune per quelle dell’intero anno.

 

Azioni sul documento

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo