Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

venerdì, 23 Agosto 2019
Portale Ufficio Stampa Archivio comunicati 2017 “I manifesti dei no-vax vanno rimossi. Medicina e politica insieme in nome della scienza”
Conferenze stampa

Via Petrarca: lavori in corso

31 luglio 2019 - ore 11.30 - Via Petrarca

Maltempo: il sindaco Alessandro Ghinelli

29 luglio 2019 - ore 10.00 - Sala del camino di palazzo comunale

Altro…
Attività amministratori

Attività di Giunta

Attività di Consiglio

Archivio attività

Archivio Comunicati

Archivio storico dei comunicati

Archivio comunicati dell'ultimo mese

Archivio comunicati dell'ultimo anno

Esprimi il tuo parere

Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative:

Si

No, e ti dico il perchè

 

“I manifesti dei no-vax vanno rimossi. Medicina e politica insieme in nome della scienza”

Dichiarazione dei consiglieri comunali Angelo Rossi e Mari Stella Cornacchini

Esprimiamo indignazione per quanto anche Arezzo deve subire e che dimostra quanto sia facile la disinformazione su temi sensibilissimi. Come i vaccini. Oramai è in atto una campagna nazionale dei cosiddetti no-vax che da mesi si fa portavoce di posizioni antiscientifiche, antirazionali e, adesso, antigiuridiche. Sì, perché ci sono norme precise che disciplinano la materia delle vaccinazioni dei nostri figli e che sovrintendono a obblighi dai quali discende addirittura la stessa ammissione scolastica.

Non capiamo come iniziative così assurde, dannose e incivili trovino spazio. Crediamo che prima di autorizzare affissioni che incitano a seguire comportamenti che vanno contro la legge, il Comune e l’agenzia che se ne occupa dovrebbero esperire controlli più stringenti fino a negare in certi casi le affissioni stesse.

A questo punto il danno è fatto e c’è un’unica soluzione: rimuovere questi slogan. Auspichiamo che l’ordine dei medici, come in ogni città italiana che ha conosciuto la diffusione di questa campagna, faccia un esposto in procura denunciando l’accaduto. E auspichiamo che ai prossimi stati generali della sanità in programma martedì prossimo ci sia la possibilità di discutere anche di questo fatto gravissimo per permettere a esperti e politica di trovarsi d’accordo in nome della scienza.

Azioni sul documento

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo