Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

mercoledì, 23 Ottobre 2019
Portale Ufficio Stampa Archivio comunicati 2017 “Arezzo Casa: prosegue l’occupazione sovietica”
Conferenze stampa

Osservazioni Piano Strutturale

24 ottobre 2019 - ore 12.00 - Sala Giostra del Saracino di palazzo comunale

I dieci anni dello Sportello Unico

24 ottobre 2019 - ore 11.00 - Sportello Unico, piazza Amintore Fanfani

Altro…
Attività amministratori

Attività di Giunta

Attività di Consiglio

Archivio attività

Archivio Comunicati

Archivio storico dei comunicati

Archivio comunicati dell'ultimo mese

Archivio comunicati dell'ultimo anno

Esprimi il tuo parere

Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative:

Si

No, e ti dico il perchè

 

“Arezzo Casa: prosegue l’occupazione sovietica”

Dichiarazione del consigliere comunale Roberto Bardelli

Preoccupa e non poco la situazione di stallo che si sta verificando in Arezzo Casa spa, la partecipata che si occupa di edilizia residenziale pubblica per la provincia di Arezzo. Voglio accendere i riflettori su un fatto increscioso e grave. All’assemblea dei soci convocata per il 15 maggio, il bilancio non è stato approvato. Dopo due anni di gestione padronale e non condivisa del presidente Dindalini, eccoci arrivati a un punto morto.

Ma la mancata approvazione del bilancio consuntivo è derivata dall’astensione di alcuni Comuni guidati da Arezzo, che ovviamente non si riconoscono nell’attuale gestione sovietica. E dire che ci abbiamo provato in tutti i modi a trovare una mediazione, ma è sempre inutile. Il lavoro fatto in cda dal vicepresidente Roggi, le riunioni, gli scambi di opinioni, la critica ricevuta per mezzo stampa da inquilini, cittadini, sindacati.

Arezzo Casa, ovvero Dindalini Casa va avanti da sé. Adesso l’unica possibilità sarà quella di provarci nuovamente in sede di assemblea ma se anche questa volta non fosse trovata la quadra, il destino della partecipata sarebbe segnato. E tutto ciò a causa di una gestione padronale e, a mio giudizio, priva di buon senso.

Azioni sul documento

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo