Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

martedì, 25 Giugno 2019
Portale Ufficio Stampa Archivio comunicati 2017 “A fianco dell’Aism. Per altri 50 anni di impegno condiviso. Sabato, tutti in piazza San Jacopo”
Conferenze stampa

Asfaltature: il punto

21 giugno 2019 - ore 11.30 - Parcheggio del parco di Villa Severi

La lotta alla marginalità sociale

20 giugno 2019 - ore 11.30 - Sala Giostra del Saracino di palazzo comunale

Altro…
Attività amministratori

Attività di Giunta

Attività di Consiglio

Archivio attività

Archivio Comunicati

Archivio storico dei comunicati

Archivio comunicati dell'ultimo mese

Archivio comunicati dell'ultimo anno

Esprimi il tuo parere

Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative:

Si

No, e ti dico il perchè

 

“A fianco dell’Aism. Per altri 50 anni di impegno condiviso. Sabato, tutti in piazza San Jacopo”

Dichiarazione dell’assessore alle politiche sociali e sanitarie Lucia Tanti

Intanto buon compleanno. Un compleanno non qualsiasi per un'associazione come l’Aism che da 50 anni porta avanti la sua battaglia contro una delle malattie più difficili, a fianco dei malati, e per sensibilizzare su cosa significa convivere quotidianamente con i suoi sintomi.

Il Comune di Arezzo non può che essere a fianco dell’iniziativa che la sezione Aism di Arezzo ha organizzato per sabato 26 maggio, durante il pomeriggio, in piazza San Jacopo, in occasione della settimana nazionale della sclerosi multipla. Personalmente sarò in piazza ma mi preme rivolgere un invito a tutta la cittadinanza affinché partecipi con la consueta sensibilità. Quella che gli aretini dimostrano in ogni occasione. L’appuntamento, infatti, comprende una raccolta fondi il cui ricavato andrà alla ricerca scientifica, l’arma migliore per cercare di fronteggiare la sclerosi multipla.

L’amministrazione comunale è ancora una volta a fianco di iniziative che allargano lo sguardo sul mondo della disabilità. Un mondo che dobbiamo vedere con occhi inclusivi, perché queste persone sono madri e padri, ricercatori piuttosto che nuotatrici, citando i testimonial che appaiono in video. Sono accanto a noi ogni giorno e sabato dobbiamo dimostrare di essere noi accanto a loro.

Azioni sul documento

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo