Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

giovedì, 19 Settembre 2019
Portale Ufficio Stampa Archivio comunicati 2014 Independence Day in Arezzo 2014
Conferenze stampa

San Giuliano

18 settembre 2019 - ore 11.00 - Scuola primaria

Rigutino: i lavori alla scuola

17 settembre 2019 - ore 10.00 - Scuola elementare a Rigutino est

Altro…
Attività amministratori

Attività di Giunta

Attività di Consiglio

Archivio attività

Archivio Comunicati

Archivio storico dei comunicati

Archivio comunicati dell'ultimo mese

Archivio comunicati dell'ultimo anno

Esprimi il tuo parere

Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative:

Si

No, e ti dico il perchè

 

Independence Day in Arezzo 2014

Il 4 luglio ad Arezzo Factory e al parco del Pionta

“Un momento di festa dove si sposano e si riconoscono arti e identità culturali – ha aggiunto l’assessore all’integrazione del Comune di Arezzo, Stefania Magi, alla conferenza stampa di presentazione dell’Independence Day 2014. Lo scambio tra persone aggrega ed è un momento grazie al quale in una comunità cresce la gioia di vivere. Auguri agli studenti americani e al loro paese, un grazie a tutti quelli che hanno collaborato a questo 4 luglio. In primis, all’università di Norman che ogni anno porta tanti studenti attratti dalle nostre tradizioni e che ci fa conoscere, in una positiva reciprocità, la cultura americana. È un grande regalo questo”.

“Stiamo crescendo e sempre più realtà aretine collaborano con la nostra università al fine di portare il vento dell’intercultura. La festa dell’indipendenza rappresenta per gli statunitensi quello che per noi italiani è il 2 giugno. Solo che negli USA il patriottismo è più sentito e scenografico”. Con queste parole Lucio Bianchi della University of Oklahoma in Arezzo ha introdotto il clima dei festeggiamenti che anche quest’anno si ripeteranno il 4 luglio. “Man mano – ha proseguito Bianchi – stiamo cercando di coinvolgere altre università statunitensi presenti nel territorio con l’intento di fare conoscere uno spaccato sociale che sta consolidandosi in città”.

La festa comincerà alle 18 all’interno dei locali di Arezzo Factory dove è allestita la mostra fotografica “America to Italy back and forth”: tre autori aretini che hanno catturato le loro esperienze negli USA. Sempre all’interno, verrà proiettato “Arezzo Liberata, i fili della memoria”, video-documentario bilingue sulla liberazione della città da parte degli alleati, prodotto e sponsorizzato dalla University of Oklahoma in Arezzo. Dalle 18 alle 20, sarà disponibile anche uno spazio di intrattenimento per i bimbi con maghi, libri e storie fantastiche.

A partire dalle 19, nell’area del parco del Pionta cominceranno i concerti con band aretine: John and the minimal, Kaleidoscopic e Osaka Flu. Ma saranno sul palco anche il Conservatorio di Oberlin e Mad Dog Summer play reading, performance bilingue tutta aretina creata ad hoc per l’occasione. Il tutto con un’immensa area pic-nic all’ombra dei pini. Portatevi un telo e godetevi hamburger, salsiccia-dog, patatine fritte, birra fresca e Dr. Pepper, la bevanda tipica.

“Il testo del play reading – ha precisato Gea Testi di Arezzo Factory – si compone di una prima parte iniziale che esorta le persone a seguire il loro istinto, i loro sogni, fino a una seconda parte più comica e divertente su certi stereotipi: dall’orso che sopravvive a un attacco di orsi a una lettera della Nasa spedita a Elton John”.

“E non dimentichiamo – ha concluso Lucio Bianchi – che abbiamo 350 studenti durante l’estate, un indiscutibile valore aggiunto per Arezzo, che si impegnano per 12 mesi: dal Big Event dedicato ai parchi cittadini, a Halloween in autunno, fino ai volontari che hanno pitturato recentemente il sottopasso della stazione con un murales”.

Azioni sul documento

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo