Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

domenica, 16 Dicembre 2018
Portale Ufficio Stampa Approfondimenti Approfondimento: a Natale cantano per il papa. Non escono dal Vaticano. Ma per Arezzo hanno fatto un eccezione. I Pueri Cantores
Conferenze stampa

Lucia Tanti: l’impegno per i diversamente abili

17 dicembre 2018 - ore 11.30 - Piazza della Libertà

Telethon: raccolta fondi e pedalata

10 dicembre 2018 - ore 12.00 - Sala Giostra del Saracino - Palazzo Comunale

Altro…
Attività amministratori

Attività di Giunta

Attività di Consiglio

Archivio attività

Archivio Comunicati

Archivio storico dei comunicati

Archivio comunicati dell'ultimo mese

Archivio comunicati dell'ultimo anno

Esprimi il tuo parere

Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative:

Si

No, e ti dico il perchè

 

Approfondimento: a Natale cantano per il papa. Non escono dal Vaticano. Ma per Arezzo hanno fatto un eccezione. I Pueri Cantores

I Pueri Cantores della Cappella Sistina costituiscono la sezione di voci bianche della medesima Cappella musicale pontificia. Sono l’anima gio­vane, propulsiva e vero fiore all’occhiello dell’intero coro.

Chiamati a frequentare 5 anni di intensi studi musicali, i Pueri Cantores tengono viva una tradizione che seppur con varie interruzioni, dura oramai da 15 secoli, contribuendo alla valorizzazione di un patrimonio musicale unico nel suo genere.

L’origine dei Pueri Cantores risale al VI secolo, quando papa Gregorio Magno costituì una scuola di fanciulli cantori che affiancassero i cantori adulti nelle celebrazioni papali. I Pueri Cantores della Cappella Sistina furono riorganizzati da Sisto IV nel 1471 e da allora divennero coro personale del papa chiamandosi così sia in onore di Sisto sia della cappella dove cantavano comunemente. Nel periodi rinascimentale furono cantori Giovanni Pierluigi da Palestrina, Luca Marenio, Cristobal Morales, Costanzo Festa, Josquin de Prés e Iacob Arkadelt.

In tempi più recenti Lorenzo Perosi, nominato Maestro Direttore della Cappella nel 1898, introdusse dei ragazzi cantori facenti parte di altri cori romani e che venivano chiamati all’occorrenza.

Solo nel 1956, sotto la direzione di Domenico Bartolucci, i Pueri Canto­res della Cappella Sistina vengono istituiti ufficialmente nella loro attuale configurazione. Essi frequentano una scuola paritaria cattolica legalmente riconosciuta dal­lo stato italiano, chiamata “Schola Puerorum della Cappella Sistina”, in cui all’istruzione scolastica si affiancano lezioni di teoria musicale, solfeggio, tecnica vocale e pianoforte.

Ogni anno il M° Adriano Caroletti si reca nelle scuole elementari e nelle parrocchie del territorio romano alla ricerca di voci adatte a costituire quel­la che sarà la classe preparatoria.

Conclusa la fase preparatoria i Pueri Cantores idonei entrano a titolo defini­tivo nel Coro della Cappella Musicale Pontificia “Sistina”: 24 adulti e 35 ragazzi, la sezione di voci bianche.

Monsignor Massimo Palombella, attuale maestro direttore della Cappella Mu­sicale Pontificia, ha nominato il 25 ottobre 2010 maestri dei Pueri Canto­res Adriano Caroletti e Luciano Luciani.

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo