Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

sabato, 14 Dicembre 2019
Portale Il Comune Servizio progettazione opere pubbliche PIUSS Piuss - Linee di azione
Il Comune
 

Piuss - Linee di azione

Valutazione di coerenza e analisi degli impatti

Grazie al PIUSS si è attivato un processo di ‘ascolto’ della città: questo risente delle condizioni poste nel bando regionale, che richiedono l’identificazione di progetti già definiti e la costruzione di una documentazione non solo tecnica, ma anche finanziaria e gestionale. A partire da questo, è stato necessario partire dalla definizione di un portafoglio di progetti in grado di rappresentare l’ossatura del piano.
Per fare questo, a partire dal mese di giugno scorso, sono stati promossi confronti strutturati con singoli interlocutori privilegiati, finalizzati da un lato a raccogliere idee progettuali, ma allo stesso tempo a rilevare alcune ‘posizioni’ rispetto alle più ampie traiettorie di sviluppo.

Questi momenti sono stati preceduti da una Conferenza di Concertazione, strumento indicato dalla Regione per coinvolgere le principali istituzioni della città.

Sono stati inoltre promossi alcuni incontri nelle Circoscrizioni interessate dal Piano ed è stata organizzata una ‘passeggiata’ per la città di Arezzo che intende visitare i luoghi della trasformazione a partire dal PIUSS.

Parallelamente, sono stati organizzati tre focus group, incontri tematici che intendono trattare in modo strutturato il tema delle strategie di sviluppo a cui sono stati invitati gli interlocutori privilegiati invitati alla Conferenza di Concertazione ed altri soggetti identificati nel corso del lavoro. I focus group hanno due finalità:
da un lato definire una visione condivisa della strategia su cui si fonda il PIUSS;
dall’altro fare emergere le possibili azioni che potrebbero essere promosse parallelamente al PIUSS per promuovere lo sviluppo integrato e sostenibile della città di Arezzo.

Le azioni legate alla concertazione hanno fatto emergere una strategia da perseguire attraverso il PIUSS ed altre azioni parallele. La strategia si basa su due tipologie di obiettivi, strettamente legati tra loro:
‘attrarre’ nuove competenze, conoscenze, economie attraverso progetti per l’innovazione dei sistemi produttivi;
‘accogliere’ e rendere possibile lo sviluppo sul territorio delle nuove intelligenze, competenze, risorse, siano esse nuove o già presenti, stabili o temporanee.

« dicembre 2019 »
dicembre
lumamegivesado
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031
 

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo