Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

domenica, 22 Settembre 2019
Portale Il Comune Ufficio Turismo Turismo provinciale Normativa e requisiti
Il Comune
 

Normativa e requisiti

DENOMINAZIONE: la denominazione dell'agenzia non può essere uguale o simile ad altre adottate da agenzie operanti sul territorio nazionale (oltre a non poter contenere nomi di Regioni o Comuni italiani). E' pertanto essenziale che il futuro agente di viaggio abbia provveduto, prima di presentare la SCIA, a verificare la disponibilità della denominazione inoltrando la “richiesta di denominazione dell'agenzia di viaggio”, all'Ufficio Turismo del Comune di Arezzo che provvederà a verificare, per le agenzie operanti in tutto il territorio provinciale, la disponibilità della denominazione presso il Ministero delle Attività Produttive – Roma. Il modello “Richiesta denominazione e variazione denominazione agenzia di viaggio” può essere scaricato dalla sezione "Modelli".

TITOLARE: impresa individuale o Società. Per le Società, la SCIA verrà presentata dal legale rappresentante che firma l'istanza (in presenza di più legali rappresentanti di una stessa Società, quelli che non sottoscrivono la denuncia devono dichiarare per scritto di esserne a conoscenza). Il titolare o legale rappresentante dichiara di non aver riportato condanne penali che comportino l'interdizione, anche temporanea, dell'esercizio della professione, salvo che non sia intervenuta la riabilitazione (requisiti di onorabilità). Inoltre dichiara il possesso dei requisiti professionali e l'esercizio degli stessi con carattere di esclusività per una sola agenzia: se sprovvisto, designa un direttore tecnico in possesso di tali requisiti.

DIRETTORE TECNICO: nel caso in cui il titolare o legale rappresentante non possieda i requisiti professionali, deve avvalersi di un direttore tecnico in possesso di detti requisiti. Il direttore tecnico ha l'obbligo di prestare la propria attività in maniera continuativa ed esclusiva presso una sola agenzia di viaggio. Il direttore tecnico deve dichiarare di non aver riportato condanne penali che comportino l'interdizione, anche temporanea, dell'esercizio della professione, salvo che non sia intervenuta la riabilitazione.

COME DIVENTARE DIRETTORE TECNICO: - E’ possibile richiedere il riconoscimento della professionalità acquisita attraverso l'esperienza lavorativa effettivamente svolta presso le agenzie di viaggio (secondo determinate anzianità minime di posizione imprenditoriale o lavorativa), abbinata o meno a un titolo di studio di natura turistica. In assenza dei titoli professionali suddetti è necessario il superamento di un esame di idoneità. Per informazioni circa l’espletamento degli esami rivolgersi al “Servizio Promozione turistica, Legislazione turismo e commercio” della Regione Toscana. Tel. 055 4385456.

LOCALI DI ESERCIZIO : per tutte le agenzie occorrono locali con idonea destinazione d'uso catastale (generalmente C1 o A10), disponibilità di servizio igienico e possesso di certificato di agibilità. Per le agenzie senza vendita diretta al pubblico (lett. a), esiste il divieto di operare in locali aperti al pubblico, inoltre eventuali insegne devono riportare l'indicazione del divieto di vendita diretta al pubblico di viaggi e soggiorni.

AGENZIE DI VIAGGIO ONLINE: le agenzie che operano con strumenti di comunicazione a distanza possono esercitare il locali chiusi al pubblico. 

POLIZZE ASSICURATIVE (Art. 50 Codice del Turismo Dlgs 79/2011): - Di responsabilità civile:a copertura dei rischi derivanti alle persone dalla partecipazione ai programmi di viaggio e soggiorno nonché a garanzia dell'esatto adempimento degli obblighi verso l'utente dei servizi turistici, nell'osservanza delle disposizioni in materia di contratti di viaggi (CCV e D.L.vo 206/2005). - Garanzie bancarie o polizza assicurativa: 1- che garantisca per i viaggi all'estero, in caso di qualsiasi emergenza l’assistenza economica ed il rientro immediato del turista; 2- che garantisca, nei casi di insolvenza o fallimento dell'intermediario o dell'organizzatore, il rimborso del prezzo versato per l'acquisto del pacchetto turistico. Qualora le spese per l'assistenza e per il rimpatrio siano sostenute o anticipate dall'amministrazione pubblica competente, l'assicuratore e' tenuto ad effettuare il rimborso direttamente nei suoi confronti.

NOTA BENE: Entro il 31 dicembre di ogni anno le Agenzie di Viaggio devono presentare al Comune capoluogo comunicazione di aver acceso le suddette polizze.

« settembre 2019 »
settembre
lumamegivesado
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30
 

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo