Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

mercoledì, 1 Marzo 2017
Portale Il Comune Ufficio Tributi Tributi comunali gestiti IMU Imposta Municipale Propria Ravvedimento operoso per omesso/parziale versamento
Il Comune
 

Ravvedimento operoso per omesso/parziale versamento

In caso di omesso o parziale versamento dell'imposta municipale propria è possibile sanare la violazione effettuando, entro i termini di seguito specificati, un versamento comprensivo di tributo o maggior tributo dovuto, della sanzione ridotta e degli interessi a tasso legale calcolati sui giorni di effettivo ritardo.

Per quanto riguarda gli interessi, si applica il tasso legale pari allo 0,2% dal 01/01/2016 al 31/12/2016 e pari allo 0,1% dal 01/01/2017. Tali interessi sono calcolati sui giorni di ritardo che vanno dal giorno successivo alla scadenza fino al giorno di effettivo versamento.

La formula, da applicare per il calcolo dell'importo dovuto per ciascun codice tributo, è la seguente:

imposta non versata x tasso legale x numero dei giorni di ritardo / 36.500.

Quindi se ti sei scordato di pagare, o non hai pagato correttamente l'IMU ti puoi ravvedere così come segue.

Si rammenta che la modifica apportata all'art. 13 del D.Lgs. 471/1997 dal D.Lgs. 158/2015 comporta l'applicazione di nuove misure sanzionatorie ridotte in caso di ravvedimento a partire dal 01/01/2016.

 

RAVVEDIMENTO SPRINT, se il pagamento viene effettuato dal primo giorno di ritardo fino al quattordicesimo (quindi dal 17/12/2016 al 30/12/2016 per il saldo 2016 e dal 17/06/2017 al 30/06/2017 per l'acconto 2017) si dovrà pagare l'importo del tributo a cui si dovrà applicare la sanzione dello 0,1% per ogni giorno di ritardo e gli interessi pari al tasso legale con maturazione giorno per giorno.

RAVVEDIMENTO BREVE, se il pagamento viene effettuato dal quindicesimo giorno fino al trentesimo (dal 31/12/2016 al 15/01/2017 per il saldo 2016 ) si dovrà pagare l'importo del tributo a cui si dovrà applicare la sanzione del 1,5% e gli interessi pari al tasso legale con maturazione giorno per giorno..

RAVVEDIMENTO INTERMEDIO

se il pagamento viene effettuato entro 90 giorni dal momento dell'omissione si applica l'istituto del Ravvedimento Intermedio. Pertanto se il pagamento avviene dal 31º giorno successivo all'omissione (e cioè dal 16/01/2017 ed entro il 16/03/2017) si dovrà pagare l'importo del tributo a cui si dovrà applicare la sanzione del 1,67 e gli interessi pari al tasso legale con maturazione giorno per giorno.

RAVVEDIMENTO LUNGO per anno 2016, se il pagamento viene effettuato dal 91º giorno ma comunque entro il termine di presentazione della dichiarazione relativa all'anno in corso e cioè entro il 30/06/2017, si dovrà pagare l'importo del tributo a cui si dovrà applicare la sanzione del 3,75% e gli interessi pari al tasso legale con maturazione giorno per giorno

Modalità di compilazione del Modello F 24

Il versamento deve essere effettuato tramite il modello F24 (a decorrere dal 1º ottobre 2014, i versamenti tramite modello F24 per un importo pari o superiore a mille euro dovranno essere eseguiti esclusivamente mediante i servizi telematici dell'Agenzia delle entrate e dagli intermediari della riscossione convenzionati con la stessa (Dl 66/2014, articolo 11, comma 2), barrando la casella relativa a “ravvedimento operoso” ed indicando l'importo totale comprensivo dell'imposta dovuta, delle sanzioni e degli interessi.

I codici tributo da utilizzare sono i seguenti:

- Ab. principale e pertinenze: Codice IMU quota Comune: 3912;

- Aree fabbricabili:

  • Codice IMU quota Comune: 3916

- Altri fabbricati:

  • Codice IMU quota Comune: 3918

- Fabbricati di categoria D

  • Codice IMU quota Comune: 3930
  • Codice IMU quota Stato: 3925

Il versamento può essere effettuato anche con bollettino di c/c postale barrando il riquadro relativo al ravvedimento.

Si rammenta in proposito che la Corte di Cassazione con Sentenza n. 12661/2011 ha stabilito che il ravvedimento operoso spiega integralmente i suoi effetti solo laddove vengano adempiuti tutti gli obblighi imposti dalla legge ovvero il contestuale versamento integrale del tributo, delle sanzioni nonché degli interessi legali.

Normativa
- Art. 13 del D. Lgs. 472/97, come sostituito dal D. Lgs.203/98 e modificato dai DD. Lgs. 422/98, 506/99, 99/00 e 32/01 e D.L. 185/08 art. 16.
- Circolari del Ministero delle Finanze n. 180/E del 10.07.1998 e n. 184/E del 13.07.1998.
- Per gli interessi legali: D.M. Economia e Finanze 12 dicembre 2011,  D.M. Economia e Finanze 12/12/2013 e D. Economia E Finanze 11/12/2014.

- Legge 13 dicembre 2010, n. 220, commi 20 e 22 dell'art. 1.

- Risoluzione Agenzia delle Entrate n. 35/E del 12/04/2012.

- Sentenza Cassazione Civile Sezione Tributaria n. 12661 del 09/06/2011.

Dove Rivolgersi:
Sportello Unico
IndirizzoPiazza Amintore Fanfani 1 - 52100 Arezzo
Orario Estivodal lunedì al venerdì dalle ore 8,00 alle ore 14,00. Il sabato, per le denunce di morte e i servizi di polizia mortuaria e per le carte di identità, dalle ore 9,00 alle ore 12,00.
Orario Invernalelunedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle 8.30 alle 13.00 ; martedì e giovedì dalle 8.30 alle 13.30 e dalle 15.00 alle 17.30.
Telefono0575/377777
Fax0575/377766
Emailunico@comune.arezzo.it
Assessore
Direttore
Ufficio competente per materia:
Ufficio Tributi
IndirizzoPiazza Amintore Fanfani, 1 - 52100 Arezzo
Orario Estivodal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle ore 13.00. Sabato chiuso.
Orario Invernaledal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle ore 13.00, il martedì e il giovedì anche il pomeriggio dalle ore 15.15 alle ore 17.45. Sabato chiuso.
TelefonoPer ICI/IMU/TASI 0575 377 783 - 784 - 789; per TARI (dal Lun al Ven dalle 11 alle 13) 0575 377 748 - 747 - 789 per TOSAP/ICP/DPA e proventi fiere 0575 907821
Fax0575 377 740
Emaildirtributi@comune.arezzo.it
Assessore
Direttore Rossi Dott. Mario Daniele
Vedi anche
« marzo 2017 »
marzo
lumamegivesado
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031
Sedi e orari

Sedi e orari uffici comunali

 

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo