Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

sabato, 24 Agosto 2019
Portale Il Comune Ufficio servizi demografici e statistica Elettorale Europee 2019 Elettori temporaneamente all'estero: opzione di voto
Il Comune
 

Elettori temporaneamente all'estero: opzione di voto

Scadenza: 7 marzo 2019

Gli elettori italiani che si trovino temporaneamente in un Paese membro dell’Unione Europea per motivi di lavoro o di studio, nonché i familiari conviventi, possono votare per i rappresentanti italiani presso i seggi istituiti dagli Uffici consolari. 


Per essere ammessi al voto è necessario presentare entro il 7 marzo 2019 una domanda – indirizzata al Sindaco del Comune di Arezzo e da presentare al Consolato italiano competente che poi ne curerà l’inoltro – che deve preferibilmente essere redatta utilizzando questo modello [“Fac_simile_domanda_temporanei”].

In ogni caso la richiesta dovrà riportare l’indicazione specifica dei motivi per i quali il connazionale si trova nel territorio della circoscrizione consolare e dovrà essere corredata dall'attestazione del datore di lavoro/dell'istituto od ente presso il quale il connazionale svolge la sua attività di studio, oppure da dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà redatta ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. 445/2000, che contenga l’indicazione dell’attività di lavoro o studio svolta dal connazionale, ovvero la sua qualità di familiare convivente.

Le domande possono essere presentate all'Ufficio consolare di competenza (si consiglia la consultazione del sito istituzionale):
1. per posta elettronica (allegando file scansionato della domanda firmata + certificazione o dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà + fotocopia di un documento di identità del richiedente);
2. per posta all'indirizzo dell’Ufficio Consolare di competenza (inviando domanda + certificazione o dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà + fotocopia di un documento di identità del richiedente);
3. personalmente presso l’Ufficio Consolare di competenza.

Si ricorda che il termine del 7 marzo 2019 è tassativo e non derogabile: oltre tale data le domande non potranno essere accolte e gli elettori temporaneamente all'estero per motivi di lavoro o studio potranno esercitare il loro diritto di voto solo in Italia (art. 3 comma 6 DL 408/1994), oppure nel Paese di abituale residenza UE se iscritti all'AIRE.

Le domande pervenute direttamente al Comune saranno inoltrate al Consolato competente ai fini della conseguente ammissione al voto dell’interessato. Le domande possono essere trasmesse al Comune attraverso una delle seguenti modalità:
• presentata personalmente allo Sportello Unico del Comune di Arezzo in Piazza A. Fanfani, 1 negli orari di apertura dell'ufficio. La sottoscrizione del modello per la domanda, in presenza del dipendente addetto, non sarà soggetta ad autenticazione.
• inviata a mezzo PEC a comune.arezzo@postacert.toscana.it
• spedita mediante raccomandata al Comune di Arezzo, Ufficio Protocollo, Piazza A. Fanfani, 1 - 52100 Arezzo
In caso di recapito a mezzo posta o PEC la domanda dovrà essere corredata da copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore (art. 38, comma 3, del DPR 28/12/2000, n. 445).

Recapiti:
Ufficio Elettorale Comune di Arezzo
Piazza Amintore Fanfani, 1 52100 Arezzo
Tel: 0575377239 - 0575377774
Email: elettorale@comune.arezzo.it
Pec: comune.arezzo@postacert.toscana.it

« agosto 2019 »
agosto
lumamegivesado
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031
 

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo