Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

Il Comune
 

Attività di acconciatore

Chiarimenti sull'obbligo di comunicazione del Responsabile Tecnico

Facendo seguito alla precedente notizia già pubblicata in questa sezione, si ricorda nuovamente che la Legge Regionale n. 29/2013, entrata in vigore lo scorso 08/06/2013 e contenente nuove norme in materia di attività di acconciatore, prevede che entro il prossimo 6 settembre le imprese che già svolgono l'attività di acconciatore devono comunicare al SUAP il nominativo del responsabile tecnico (R.T.) in possesso dell'abilitazione professionale.

Pertanto, tutte le imprese esercenti ad oggi l'attività di acconciatore, qualora non abbiano già provveduto a nominare il proprio R.T. al momento della presentazione della pratica con cui hanno comunicato l'inizio dell'attività o in un momento successivo (ad es., a seguito di sostituzione del R.T.), sono tenute a fornire tale indicazione al SUAP, inviando l'apposito modulo di comunicazione variazioni, secondo le procedure usualmente previste per interagire con il SUAP.

Si ritiene opportuno rammentare che, in base alla nuova normativa, sono considerati in possesso dell'abilitazione professionale tanto quei soggetti che alla data dell'08/06 u.s. già possedevano la qualifica di acconciatore o di parrucchiere per uomo o donna, quanto quei soggetti che alla data del 14/09/2012 avevano già ottenuto la certificazione da parte della Camera di Commercio attestante il possesso dei requisiti professionali.

Coloro i quali, invece, pur avendo maturato la richiesta esperienza professionale presso un’impresa di acconciatore, sia come apprendisti, che come soci, dipendenti o collaboratori, non hanno mai ottenuto la certificazione camerale delle competenze, non possono ritenersi per ciò solo in possesso dei requisiti professionali e, pertanto, dovranno sostenere l’esame di abilitazione previsto dall’art. 3 della Legge n. 174/2005.

Si informa altresì che per quelle imprese che al 06/09 p.v., pur essendovi tenute, non avranno proceduto alla espressa comunicazione al SUAP del nominativo del responsabile tecnico (R.T.) in possesso dell'abilitazione professionale, questo Ente considererà, per tutti gli effetti di cui alla Legge Regionale n. 29/2013, quale R.T. designato dell’impresa il/i soggetto/i i cui requisiti professionali erano già stati documentati al momento della presentazione della pratica di inizio attività.

Si ritiene infine opportuno rammentare che:

  1. per ogni sede dell'impresa dove si svolge l'attività di acconciatore deve essere designato, nella persona del titolare, di un socio partecipante al lavoro, di un familiare coadiuvante o di un dipendente dell'impresa stessa, almeno un responsabile tecnico in possesso dell'abilitazione professionale;
  2. in caso di impresa artigiana individuale esercitata in una sola sede, il R.T. deve essere designato obbligatoriamente nella persona del titolare, mentre nel caso di società artigiana, in uno o più soci partecipanti al lavoro;
  3. il R.T. deve essere sempre presente nell'esercizio durante lo svolgimento dell'attività;
  4. in caso di malattia o temporaneo impedimento del R.T., dovrà essere designato un sostituto presente nell'esercizio e munito di idonea abilitazione professionale, il cui nominativo dovrà essere comunicato al SUAP;
  5. in caso di sostituzione del R.T., detta variazione dovrà essere immediatamente comunicata al SUAP.
« agosto 2019 »
agosto
lumamegivesado
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031
 

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo