Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

Il Comune
 

Dulbecco Renato

Cenni biografici

Renato Dulbecco (Catanzaro, 22 febbraio 1914- La Jolla 20 febbraio 2012) biologo italiano. È stato insignito del premio Nobel per la medicina nel 1975. Dulbecco nasce, da madre calabrese e padre ligure, a Catanzaro.

Compie gli studi universitari in medicina (benché amasse la fisica) sotto la guida di Giuseppe Levi a Torino, dove incontra Salvador Luria e Rita Levi-Montalcini e si occupa prevalentemente di biologia.

Laureato a soli 22 anni, nel 1936 inizia il servizio militare e nel 1939 viene richiamato alle armi, inviato prima in Francia e poi in URSS sul Don, da dove torna dopo alcuni mesi di ospedale militare. Caduta la dittatura fascista, Dulbecco entra a far parte delle Resistenza e fa parte del CLN della città di Torino, diventando anche membro della giunta popolare guidata dal sindaco Giovanni Roveda. Dopo la guerra ricomincia a occuparsi di biologia. Desidera occuparsi di genetica, e può farlo entrando nel gruppo di lavoro dello stesso Luria. Nel 1947 si trasferisce infatti negli Stati Uniti, a Bloomington (Indiana). Dulbecco studia le trasformazioni indotte dalle radiazioni nel DNA dei batteriofagi, attirando l'attenzione di Max Delbruck, che nel 1949 lo porta al California Institute of Technology (Caltech), dove diventa professore e scopre il virus mutante della poliomielite.

Dal 1958 sposta l'attenzione sui virus che inducono tumori, descrivendo il meccanismo di interazione tra i DNA della cellula ospite e del virus, per cui la cellula incorpora il DNA virale rendendo la modificazione tumorale ereditaria.

Nel 1972 si trasferisce a Londra, all'Imperial College. Dal 1986 ha iniziato l'impegno attivo nel Progetto Genoma, di cui è stato uno degli iniziali promotori. Grazie alle sue scoperte, in materia di interazioni tra virus tumorali e materiale genetico della cellula, è stato insignito del premio Nobel per la medicina nel 1975, assieme a David Baltimore e Howard Temin.

Oltre al premio Nobel, Dulbecco è stato insignito della laurea honoris causa in Scienze dall'Università Yale, è membro dell'Accademia dei Lincei, dell'Accademia Nazionale delle Scienze americana e membro straniero della Royal Society inglese. Cavaliere di Gran Croce Ordine al Merito della Repubblica Italiana - 12 marzo 1991.

Cittadinanza onoraria

Il conferimento della cittadinanza onoraria è avvenuto in virtù della delibera di Consiglio Comunale n. 493 del 11 maggio 1989.

Contenuti correlati
Azioni sul documento
« dicembre 2019 »
dicembre
lumamegivesado
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031
 

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo