Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

Il Comune
 

Istituto provinciale dei fanciulli abbandonati "Principessa Maria di Piemonte" (1939-1994)

u.a. 75

Elenco di consistenza a cura di C. Cardinali.

L'Istituto nasce nel 1938 dalla fusione del "Lascito Viti" con la "Casa materna pro infanzia" (entrambi con sede in Arezzo) come istituzione di pubblica assistenza e beneficenza: è diretto da un Consiglio di amministrazione composto di cinque membri nominati uno ciascuno dalla Fraternita dei Laici e dall'Asilo "Aliotti", gli altri due e il Presidente dal Comune di Arezzo. L'attività è regolata dallo statuto.

Nel 1994, a seguito della decisione di sopprimere l'istituto non più attivo, l'archivio viene trasferito presso l'Archivio Comunale di Arezzo. Il Comune ne acquisisce anche il patrimonio con il vincolo della destinazione per i servizi di assistenza sociale.

L'archivio si compone di 75 unità in totale. Nella descrizione sommaria delle serie che compongono questo archivio si fa notare che il protocollo della corrispondenza del 1942-1943 è stato mantenuto separato dall'altro protocollo successivo in quanto rinvenuto nell'archivio del Preventorio Sandrelli conservato presso l'Archivio storico comunale di Arezzo.

  • Deliberazioni del Consiglio (1957-1988), u.a. 1 Hb13.1

B.: 1957-1971; ...; 1974-1988.

  • Protocollo della corrispondenza e corrispondenza (1943-1948), u.a. 1 Hb13.1

Reg.

  • Protocollo della corrispondenza (1970-1977), u.a. 1 Hb13.1

Reg.

  • Corrispondenza (1971-1973), u.a. 1 Hb13.1

B.

  • Bilanci preventivi (1939-1971), u.a. 17 Hb13.1

Regg.: 1939; ... ; 1953-1954; ... ; 1958-1971.

  • Libri mastri (1958-1971), u.a. 9 Hb13.1

Quadd.

  • Mandati e reversali (1970-1990), u.a. 1 Hb13.1

B.

  • Entrata ed uscita (1940-1990), u.a. 8 Hb13.1-2

Bb.

  • Conti consuntivi (1956-1988), u.a. 32 Hb13.2

Regg.: 1956-1869; ... ; 1971-1988.

  • Denunce 760 (1980-1994), u.a. 1 Hb13.2

B.: contiene anche i mandati degli anni 1991-1994.

  • Statuto, lascito immobile, estinzione ente (1953-1994), u.a. 1 Hb13.2

B.

  • Varie (?), u.a. 2 Hb13.2

Bb.


Il cav. Nicola Viti (morto il 15 febbraio 1902) destina con disposizione testamentaria alcuni immobili di sua proprietà per l'istituzione di un asilo di carità destinato al ricovero, mantenimento ed educazione morale e fisica delle fanciulle povere e orfane di Arezzo. Il materiale documentario del “Lascito Viti” (1909-1935) è conservato presso l'Archivio storico comunale di Arezzo ai nn. 43-45 dell'Archivio della Congregazione di Carità e dell'Ente comunale di Assistenza.

Legge del 17 luglio 1890, n. 6972.

Lo statuto è approvato con Regio Decreto del 15 luglio 1938, n. 1659.

Deliberazione del Consiglio regionale del 28 giugno 1994 n. 237 ai sensi della Legge regionale del 31 dicembre 1982, n. 96.

« dicembre 2019 »
dicembre
lumamegivesado
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031
 

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo